GARDENYA: CON ME NON DORMI

Speciale dell’Osservatorio Musicale a cura di Arcangelo Devanna, con una esclusiva intervista ai Gardenya, il quintetto di Trani, tornati da poco alla ribalta. Guarda il videoclip: clicca qui

1951650140.jpgTRANI – I Gardenya, – quelli con la “y”, come amano precisare – tornano alla ribalta, dopo una pausa che ha permesso alla band di lavorare sui nuovi brani, e lo fanno con un nuovo singolo dal titolo “Con me non dormi” accompagnato, come sempre, dal videoclip autoprodotto. Dopo la festa-evento dal titolo “Con me non party”, organizzata al circolo Arci “Tressett” di Giovinazzo per presentare il lavoro, il quintetto di Trani sta spopolando in rete. 
Il video di “Con me non dormi” è stato interamente ideato e girato da Marco Porcelli – bassista del gruppo – che racconta così la propria creatura: “Il clip musicale parte con una scena che fa riferimento al video “Happy Jack” degli Who – o anche – se vogliamo, al cinema italiano a cui sono molto affezionato” – il pensiero va subito al capolavoro di Mario Monicelli “I soliti ignoti”, che presentava la figura dei ladri che non sanno rubare  – “dove noi, vestiti come dei topi d’appartamento, entriamo in una casa per rubare qualcosa, ma quattro di noi vengono attratti da una tavola imbandita piena di dolci e cominciano a divorare tutto, mentre Nico (il cantante del gruppo, ndr) è l’unico che cerca di rubare. Queste torte in realtà nascondono un qualcosa di strano, perché ogni morso porta ciascuno dei personaggi ad entrare in uno stato onirico-allucnogeno, dove ognuno deve affrontare i propri pensieri ricorrenti, le proprie paure e le proprie paranoie: c’è chi perde tutti i capelli, chi si trova a letto con tre donne, chi si sdoppia e chi viene catapultato ad una festa piena di clown. ”
Il bel singolo, che avvicina più che mai i Gardenya alle sonorità punk, non sarà seguito dall’uscita di un album per una scelta “filosofica” del gruppo che prontamente Marco ci spiega meglio: “Cerchiamo di promuovere la musica come si faceva negli anni ’60, e come hanno fatto all’inizio della loro carriera i Beatles, attraverso l’uscita di singoli piuttosto che di un album vero e proprio che avrebbe un costo notevole per noi che siamo ancora una band emergente. Promuoveremo ogni nuovo pezzo accompagnandolo con l’uscita di un videoclip, anche grazie all’ aiuto di Antonio Porcelli, uno dei fonici più rappresentativi della Puglia, che ha mixato e masterizzato per noi “Con me non dormi”, il tutto utilizzando i canali a nostra disposizione, dai locali che puntano sulla musica underground alle radio, dalla stampa locale al web ed in particolare Myspace e Youtube.” Una scelta azzeccata della band tranese, quella di permettere il download gratuito di tutti i singoli dal loro sito web ufficiale, scelta che ha permesso al gruppo di farsi conoscere a livello nazionale, tanto da suonare al fianco di gente come Verdena, Piero Pelù e Daniele Silvestri. Ed è proprio delle esperienze e dell’atmosfera che si respira tra i cinque durante i tour che ci parla Nico, cantante del gruppo: “In tour si respira spesso un’aria goliardica che ci permette di affrontare i lunghi viaggi, effettuati in una macchina piccolissima, nei quali accade di tutto. Quando siamo in albergo c’è sempre qualcuno di noi stanco che vorrebbe dormire, ebbene non sempre ci riesce. Fuori dal palco siamo una band di pazzi, ma questa deve essere anche la nostra forza, perché se si riflette troppo su quello che si fa si finisce con l’impazzire. Ovviamente quando saliamo sul palco stiamo sempre attenti ad essere molto professionali, ma con la felicità di portare sul palco il nostro prodotto. Nello scrivere le nostre canzoni poi, cerchiamo di essere molto ironici anche se,  con la serietà di chi sta creando, prendiamo tutto quello che ci viene in mente, frasi che nascono per scherzo e cerchiamo di dar loro un senso. Del resto – sorride il cantante – molte canzoni dei Beatles sono nate in questo modo.”
La presentazione del singolo e del relativo video – avvenuta qualche ora prima sul Myspace dal quale è possibile scaricare gratuitamente, oltre che il brano, dei files per tutti i dj che volessero mixarlo – nonché la successiva promozione  ha un ottimo seguito in termini di pubblico, del tutto meritato per i Gardenya che, indossato il cilindro come nel video, fanno gli onori di casa servendo da bere e permettendo a tutti di brindare al loro successo che, siamo sicuri, non tarderà ad arrivare.

Arcangelo Devanna

GARDENYA: CON ME NON DORMIultima modifica: 2008-10-03T08:23:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “GARDENYA: CON ME NON DORMI

  1. bravi Gardenya…fa piacere sapere che c’è ancora chi desidera prima di tutto diffondere la propria musica e poi se ciò è seguito dal successo…che ben venga. Il download gratuito è sicuramente da apprezzare, è un modo per rendersi visibili e suscitare la curiosità musicale che spesso muore quando si accende la radio o si guardano le tv musicali che propinano il solito prodotto sentito mille volte.

Lascia un commento