22 PUNTI ALL’ODG PER LA RIPRESA DEI LAVORI CONSILIARI

Convocata per il prossimo 30 settembre – alle ore 17, la seduta fiume si annuncia densa di discussioni e polemiche

105358476.JPGRiprendono i lavori del Consiglio Comunale dopo la pausa estiva. Martedì 30 settembre, a 2 mesi esatti dall’ultima convocazione, la massima assise cittadina si riunisce per una seduta fiume che si annuncia densa di discussioni e polemiche, con ben 22 punti all’ordine del giorno.
Ad aprire il dibattito le due sentenze n. 1896 e n. 1898 del 2008 della III Sezione del TAR Puglia che, dopo le note vicende giudiziarie, convalidano alla carica di consiglieri comunali Francesco Labianca (Nuovo PSI) e Giuseppe Fioriello (IdV), rispettivamente subentrati a Emanuele Napoli (Nuovo PSI) e Michele Daucelli (PS). Già pietra di scandalo questi primi punti dell’O.d.G., dal momento che nell’ultima conferenza dei capigruppo consiliari era stata invece fortemente caldeggiata l’ipotesi di procrastinare la convocazione per attendere il pronunciamento definitivo del Consiglio di Stato sull’avvicendamento Fioriello-Daucelli, previsto per la prima decade di ottobre.
A seguire due punti di discussione riservati alle comunicazioni del sindaco Raffaele Valla – sulle delibere assunte nei primi mesi di lavoro – e del presidente del Consiglio Nicola Tarantino.
Di particolare rilievo il n.5 dell’O.d.G. circa il conferimento di una delega straordinaria per il “Progetto di Monitoraggio coordinato delle azioni sul Centro Antico della Città”. La proposta di incarico semestrale ad un consigliere, infatti, contemplata nell’articolo 33 – comma 3- dello Statuto Comunale, viene di norma avanzata “per particolari esigenze eccezionali” delle quali, presumibilmente, il Sindaco vorrà dare contezza al Consiglio.
Su relazione dell’assessore al bilancio Nicola Antuofermo, quindi, seguirà una proposta di integrazione della deliberazione già assunta il 19 luglio avente in oggetto “Indizione procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di accertamento e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità del diritto sulle pubbliche affissioni, del servizio relativo alle pubbliche affissioni e dei servizi di accertamento e riscossione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e della tassa smaltimento rifiuti giornaliera. Quadriennio 2009-2012”.
Saranno, poi, ben 12 le vertenze contro il Comune di Bitonto a tener banco in Consiglio. Avanzate da 11 privati cittadini – di cui un minore – e da una Società a responsabilità limitata, saranno riconosciute quali “debiti fuori bilancio delle obbligazioni per sorte capitale e spese di giudizio”.  In altri termini l’amministrazione dovrà chiedere al Consiglio l’ammissione di voci di spesa impreviste nel Bilancio Comunale a causa di azioni legali intentate a danno dell’ente locale stesso; una ferita aperta, dato che solo poche settimane addietro dal nuovo esecutivo erano giunte forti polemiche nei confronti di simili debiti contratti dall’amministrazione Pice.
Toccherà nuovamente all’assessore Antuofermo, in virtù del n. 19 dell’O.d.G., illustrare la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e sugli equilibri generali di bilancio. In chiusura, due proposte dell’assessore Vito Antonio Labianca per approvare altrettante varianti urbanistiche. Su presentazione dei progetti di Ellegidue S.r.l. e Finoliva Global Service S.p.a. finalizzati alla realizzazione di centri di vendita all’interno delle aziende preesistenti, verrà proposta all’assise una variazione delle destinazioni d’uso dei suoli occupati. Eventuali interrogazioni  ed interpellanze suggelleranno il tour de force di Palazzo Gentile.

Sabino Paparella
22 PUNTI ALL’ODG PER LA RIPRESA DEI LAVORI CONSILIARIultima modifica: 2008-09-25T09:01:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “22 PUNTI ALL’ODG PER LA RIPRESA DEI LAVORI CONSILIARI

  1. Va da sè che sarà discussa l’eventuale sospensiva della sentenza del TAR e non il giudizio del Consiglio di Stato…. Nella vita bisogna saper perdere e accettare quello che la gente a Bitonto ha proclamato come terzo partito e non ha premiato le scelte scellarate del PSI di andare capoticamente da solo alle primarie col risultato di esser passato da 3 consiglieri e due Assessori ad un unico Consigliere comunale…. Il PSI ha sempre avuto una strana visione della giustizia e ancora oggi dimostra riluttanza nell’accettare giudizi insindacabili e legittimi.

  2. Due piccoli appunti:
    1) il Presidente del Consiglio, Nicola Tarantino non mi risulti che eserciti la professione di Avvocato.
    2) caro zohar, mi spiace ma dovrai ricrederti alla luce della sentenza del Consiglio di Stato sul caso Fioriello/D’Aucelli.

    Non prendo le difese dei socialisti ma si tratta di un caso semplice di matematica…….e per quanto l’onestissimo Fioriello possa pensare, i numeri gli daranno torto.
    22 punti all’OD.G………mi sembra un buon inizio per non terminare il primo consiglio comunale d’autunno!

  3. La mia antica e sempre nuova passione per il giornalismo e la verità dei fatti mi porta ad intervenire, solo per precisare/rettificare alcune affermazioni un tantino superficiali dell’amico zohar73:

    1. Il Consiglio Comunale non è l’assise deputata a discutere alcuna sospensiva, nè di provenienza TAR nè di provenienza Consiglio di Stato. Il Consiglio Comunale prende atto e si ferma lì. Ovviamente esiste una questione politica strettamente legata alle decisioni che la Giustizia Amministrativa prenderà….ma questo è un altro film!
    2. A Bitonto in occasione delle scorse elezioni amministrative non si sono organizzate “primarie” nè nel CentroSinistra nè nel CentroDestra. Le uniche pseudo-primarie sono avvenute all’interno del variegato mondo del PD. Non capisco, quindi, a quali primarie il PSI sarebbe andato capoticamente da solo….mah…mistero della fede!
    3. Mi piacerebbe sapere, anche in un pubblico dibattito, quale sarebbe la strana visione della giustizia che il PSI ha sempre avuto….a meno che strana, nel vocabolario di zohar73, sia sinonimo di equa-civile-garantista-rapida-moderna-liberale. In questo caso, la visione è decisamente strana.
    4. Poichè non sono ancora stati emessi dagli Organi della Giustizia Amministrativa giudizi insindacabili e legittimi….ma soprattutto DEFINITIVI sulla vertenza Fioriello/D’Aucelli, non c’è nulla da accettare. Quando ci saranno sentenze definitive, vi sarà serena accettazione delle stesse.

    Concludo: il problema non è saper perdere ma vincere onestamente!

  4. Pur sapendo che ormai alle parole ognuno dà il significato che crede e ben consapevole che gli steccati ideologici sono ormai un retaggio di un passato che fu, tuttavia devo far notare che i SOCIALISTI da sempre e per sempre erano-sono-e continueranno ad essere a SINISTRA. Magari ci sono epoche storiche in cui per i socialisti stare a Sinistra è stato più semplice e lineare ed epoche in cui stanno più scomodi, mal sopportati, poco “digeriti”, ma la direzione e la casa sempre a sinistra è! Chiunque provi a dire il contrario o a collocarsi in “posizioni geo-politiche” diverse, sa benissimo di uscire dalla famiglia socialista. Il resto è noia!

    A chi si riferisca zohar73, se al PS o al Nuovo PSI, dovrà rispondere lui….anche se lo vedo un po’ confuso.

    Per quanto ne sappia io, ReD è un laboratorio di idee progettato e costruito per arricchire di contenuti il CentroSinistra tutto…e non solo una parte di esso, seppur importante, come può essere il PD.

    Il rosso è un bel colore ed a me piace l’inglese.

    Infine: conosco tante persone che sono in maggioranza e tante che sono all’opposizione. Gli amici sono un’altra cosa, rari e preziosi…e ne ho pochi!

  5. RED solo una precisazione.

    Durante la conferenza stampa organizzata presso la sede del PD dove si rendevano noti gli apparentamenti per il secondo turno elettorale l’attuale capogruppo del PS disse queste parole (non so quanto testuali ma ti assicuro che fossero quelle!):
    “Il PS non condividendo il metodo usato per l’individuazione del candidato sindaco per il centro-sinistra ha deciso di misurarsi, all’interno del centro-sinistra stesso, con un suo candidato (dott. Scauro) considerando il primo turno elettorale come una sorta di Primarie che individuassero il candidato che dovesse essere da tutti sostenuto. Avendo il candidato Rossiello avuto più preferenze di tutti i candidati dell’area di centro-sinistra, il PS prende atto della volontà degli elettori ed è per questo che al secondo turno elettorale con la lealtà che ci ha sempre contraddistinto sosterremo il candidato Rossiello”

Lascia un commento