PAREGGIO PER L’ESORDIO DELL’US BITONTO

Il pareggio col pur modesto Pomigliano mette in luce tutte le mancanze di questa squadra

1295785068.JPGUna giornata autunnale ha fatto da sfondo all’esordio casalingo dell’U.S. Bitonto nel campionato di calcio dilettanti. Come al solito gremita e agguerrita la tribuna degli ultras nero-verdi che già dai primi minuti “mostra i muscoli” alla sparuta rappresentanza Pomiglianese (una ventina in tutto), che seguiva la squadra.
Il Bitonto lascia sfogare la rappresentativa granata che, pur manovrando a lungo, non riesce a rendersi pericolosa se non con un paio di tiri dalla distanza senza  pretese.  Ma il Bitonto spegne subito le velleità pomiglianesi; all’8’ un cross dalla destra di Dentamaro mette in condizione Infantino di inserirsi di testa fra i difensori campani  e di piazzare la palla alle spalle di Celli. Squadra di casa in vantaggio e tifosi in visibilio. Il primo tempo sembra scorrere tranquillo per il Bitonto che tenta di gestire il risultato  rendendosi più volte pericoloso, lasciando agli ospiti un’unica occasione propiziata da Ventre, il migliore dei suoi, che dopo un’azione personale sulla destra riesce a trovare pronto alla deviazione aerea Ausiello, che però spedisce a lato. Ma proprio nel miglior momento del Bitonto arriva la doccia gelata; un cross dalla sinistra trova impreparato il portiere Vitucci  (per la verità poco sicuro anche in un paio di altre occasioni); l’uscita scomposta coi pugni è utile solo a mettere la palla fra i piedi di Ausiello, che dal limite dell’area beffa la difesa con un preciso pallonetto; uno a uno e squadre negli spogliatoi.

I primi dieci minuti della ripresa scorrono segnati solo da un fuorigioco dubbio sbandierato a Infantino. All’ 11’ Di Bitetto,  pescato da Modesto, entra in area e viene steso da Gasparini; tutto regolare secondo l’arbitro. Ma è solo il preludio di quello che accadrà tre minuti più tardi, quando il solito Di Bitetto trova l’opposizione di De Rosa in area che lo stende; stavolta per l’arbitro, il signor Martinelli di Roma, è rigore. Sul dischetto si presenta Logrieco che calcia male centralmente, ma la deviazione del portiere ospite finisce proprio sui piedi di Logrieco che ribadisce in rete. La gioia però ha breve durata. Due minuti dopo, un’incursione di Gasperini sulla sinistra, produce un cross rasoterra che viene deviato sottoporta da Verolino che insacca. Tutto da rifare. La squadra bitontina si lancia anima e corpo alla rincorsa del gol vittoria. Ma solo su calcio d’angolo deviato da Camasta di poco fuori riesce a rendersi pericolosa. Al 38’ l’ennesimo fallo di De Rosa viene punito col secondo giallo (insieme a lui sul taccuino ci finiscono anche Scognamiglio e Gasparini per il Pomigliano e Vitucci e Dentamaro per il Bitonto) e la conseguente espulsione. La superiorità numerica non produce vantaggi e il Pomigliano rischia addirittura di vincere con un colpo di testa che finisce di pochissimo a lato, legittimando così il risultato.

Il pareggio col pur modesto Pomigliano mette in luce tutte le mancanze di questa squadra: Logrieco e il pur coraggioso Infantino non possono da soli sopportare il peso dell’attacco; Cantatore in difesa a volte sembra predicare nel deserto ; generosa la prestazione di Camasta e di tutta la squadra, ma la buona volontà non basta a vincere le partite; Gambino deve ancora giustificare i soldi che è costato; Santoro sulla sinistra si è limitato al compitino senza mai pungere sulla fascia e il portiere Vitucci ci ha messo del suo per rendere “emozionanti” anche gli appoggi più banali. La qualità in questa squadra sembra latitare e i rinforzi non sembrano più essere derogabili. La salvezza oggi è un po’ più lontana…

Vito Schiraldi
PAREGGIO PER L’ESORDIO DELL’US BITONTOultima modifica: 2008-09-15T11:59:37+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “PAREGGIO PER L’ESORDIO DELL’US BITONTO

  1. Purtroppo la forza di questa squadra era prevedibile,senza nulla togliere a questi bravi ragazzi che in campo hanno dato l’anima.
    A mio parere ci vorrebbe una punta di esperienza.e un buon portatore di palla,sono convinto che con questi due innesti la squadra saprà dire la sua.Forza leoncelli siamo tutti con Voi.Leo Di Nunno

  2. Purtroppo la forza di questa squadra era prevedibile,senza nulla togliere a questi bravi ragazzi che in campo hanno dato l’anima.
    A mio parere ci vorrebbe una punta di esperienza.e un buon portatore di palla,sono convinto che con questi due innesti la squadra saprà dire la sua.Forza leoncelli siamo tutti con Voi.Leo Di Nunno

Lascia un commento