IL CORPO CHE OSPITA

Oggi pomeriggio, in contemporanea alla mostra, anche un workshop alle 19,30. Intervengono professori dell’Accademia, pittori affermati e critici d’arte.

1435071806.jpgAll’interno della prima serata si terrà un workshop alle 19.30  sul tema “Il corpo che ospita”. Interverrano due professori dell’Accademia delle Belle Arti Giuseppina Petruzzelli e Giuseppe Sylos Labini, il giornalista critico d’arte Francesco Lattarulo e il pittore bitontino Oronzo Maggio.
L’incontro, moderato dalla giornalista Lucia Carbonara, si incentrerà sull’idea del corpo utilizzato dall’Eros nella storia dell’arte: il corpo che custodisce e accoglie le intuizioni, gli istinti, le sensazioni degli artisti. L’eros della storia dell’arte per studiare la trasformazione del corpo, la poetica dell’estensione e della costrizione del corpo, inteso come presenza materiale ed involucro di idee e spirito. L’intenzione dell’artista mediata dai confini della sinuosità della materia, e dalla naturalità dei movimenti. Dal gusto del bello degli antichi greci alla body art degli anni ‘70, la percezione del corpo è sempre stata la ricerca dell’espressione estetica esasperata dal contesto della quotidianità.
La pulsione all’erotismo inquieta, sorprende, ispira: è la bellezza del corpo che ospita la bellezza delle idee. La fluidità della metamorfosi, la transcodificazione della carne data dalla tensione verso il divino.

IL CORPO CHE OSPITAultima modifica: 2008-09-12T07:20:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento