NUOVO PSI, NESSUN TENTENNAMENTO NELLE VOTAZIONI IN CONSIGLIO

Comunicato del capogruppo in consiglio comunale Christian Farella. Ribadito un sostegno pieno e condiviso all’azione della giunta Valla.

772795041.jpg È forte e decisa la presa di posizione del Nuovo PSI a seguito dell’articolo apparso sabato sulle pagine del nostro sito web. In una nota, il capogruppo in consiglio comunale, Christian Farella ci tiene a sottolineare come i due consiglieri – del partito che fa capo all’assessore Vito De Santis“al momento della votazione dell’emendamento abbiano sostenuto, in sintonia con gli altri gruppi consiglieri di maggioranza, l’approvazione dell’emendamento proposto dall’assessore Antuofermo”.
La questione riguarda la posizione lavorativa di quei dipendenti dell’ASV che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro in caso di cambio di concessionario. Infatti a fine anno scadono i contratti sottoscritti con l’ASV SpA e  sono in via di approvazione i capitolati che supporteranno i bandi pubblici. L’emendamento presentato punta proprio a salvaguardare quegli operatori che, in caso di subentro di una nuova società, rischiano di perdere il proprio posto di lavoro. E per spiegare il sostegno all’emendamento Farella fa riferimento agli ideali socialisti cui il suo partito si ispira: “il nostro partito è per tradizione sensibile alle tematiche relative al lavoro, nel rispetto della costituzione e dei diritti inviolabili dei lavoratori”.
Il comunicato punta anche a smentire qualsiasi ipotesi di fibrillazione in seno ai partiti che sostengono la squadra presieduta da Raffaele Valla “ribadendo con forza il sostegno e la condivisione programmatica all’azione amministrativa della giunta”.

Francesco Paolo Cambione
NUOVO PSI, NESSUN TENTENNAMENTO NELLE VOTAZIONI IN CONSIGLIOultima modifica: 2008-08-04T07:50:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “NUOVO PSI, NESSUN TENTENNAMENTO NELLE VOTAZIONI IN CONSIGLIO

  1. Se non mi sbaglio anche Antuofermo ha presentato un proprio emendamento. E’ scritto nella cronaca dell’articolo.
    Fu nell’altro consiglio che l’emendamento venne presentato solo dalla opposizione.
    Ma i problemi nella maggioranza sono nati proprio perchè antuofermo ha presentato l’emendamento altrimenti sarebbero stati compatti a votare contro.

  2. “Excusatio non petita, accusatio manifesta” dice la lingua latina.
    E in effetti a guardare in faccia alcuni consiglieri comunali, dopo i 45 minuti di sospensione, si capiva lontano un miglio che il mal di pancia era proprio forte.
    E la dichiarazione del “novello Farella” è la dimostrazione provata dei mal di pancia all’interno della maggioranza.
    Si afferma che tutto va bene per dare un segnale preciso.
    Attenzione, la prossima volta votiamo contro!

  3. Ero presente al consiglio comunale in questione, posso aiutare a fare chiarezza.
    L’assessore Antuofermo lesse un proprio emendamento che era la fotocopia (così disse lui stesso) di quello presentato in mattinata dalla minoranza, tant’è che quello letto e messo ai voti dal presidente Tarantino fu quello della minoranza.
    Relativamente alle dichiarazioni del consigliere Farella: “il mio partito (da quando è del Nuovo psi?…..fu candidato in valori sociali 5 anni fa) per tradizione è vicino ai problemi dei lavoratori….” mi chiedo a cosa pensava nel precedente consiglio comunale quando lo stesso emendamento fu bocciato??? anche in quel caso erano in ballo i diritti a conservare il posto di uno o più lavoratori.
    Consigliere Farella recuperi un minimo di serietà.

  4. evidentemente, nel penultimo consiglio, Farella non fù l’unico consigliere a votare contro l’emendamento. si registra dunque semplicemente una inversione di tendenza (e quindi di strategia) della maggioranza a favore dell’emendamento stesso.

  5. La verità è che la maggioranza non ha una strategia politica, non conosce i problemi e non è in grado di discernere a volo quello che è opportuno o non opportuno fare.
    Se poi ci mettiamo a costruire dichiarazioni politiche facciamo figure ancora più magre, come quella fatta dal Farella.
    Adesso aspettiamo la dichiarazione del capogruppo di Valori Sociali.
    Chi l’ha visto?

  6. Comunque non mi torna qualcosa in questa storia. Ho letto due cronache del consiglio comunale di giovedì scorso. E sembrano che siano di due consigli comunali diversi. O qualcuno ha esagerato da una parte gli episodi o qualcun altro li ha volutamente celati.

    E questa è una cosa inquietante. Perchè se davvero i ragazzi sono gli unici ad aver avuto il coraggio di riportare certi episodi allora lo stato della informazione nella nostra città è davvero in una situazione pericolosissima e temo per questo luogo virtuale.

  7. Fai bene Canaruto ad evidenziare la dissonanza.
    Il blog ha riportato quello che è realmente successo e dalle parole dell’articolo sembrava quasi che si riuscisse a respirare la stessa aria di quella sera.
    Personalmente non conosco l’avv. Farella ma non penso stia facendo delle dichiarazioni di facciata.
    Vero è (e questo deve essere il punto non tanto le parole di Farella) che la maggioranza quella sera è apparsa molto scollata, turbata, incupita al rientro dai 45 minuti di sospensione.
    Forse sarebbe il caso di spiegare agli elettori meglio quel che è successo: perchè se l’emendamento era lo stesso rispetto a quello presentato nel Consiglio precedente non si capisce perchè delle due differenti votazioni.
    Delle due l’una: o come ha detto un consigliere di minoranza l’emendamento e tutto il resto del testo in prima battuta non è stato neanche letto o è intervenuta qualche novità che forse gli elettori dovrebbero sapere. Così, giusto per capirci qualcosa in più!

Lascia un commento