VIABILITÀ&CO

L’ordinanza n° 160 della Polizia Municipale per il grande concerto del 22 luglio
 
e3c61548f620e3212a0ed6046a479ec4.jpg Molto lavoro da fare”. Il tenente Gaetano Paciullo, nella conferenza stampa di ieri, ha anticipato i numerosissimi interventi che gravano e graveranno sulla Polizia Municipale per tutta la durata della BitontoEstateper garantire, come è ovvio, sicurezza e tutela ai bitontini e ai forestieri.” 
Particolarmente importante è l’appuntamento del prossimo 22 luglio, con i leggendari Earth Wind & Fire, in un concerto dal vivo e gratuito nella centralissima Piazza XXVI Maggio.
Per il buon svolgimento della performance, la Polizia ha istituito il divieto di transito e sosta con rimozione per tutti i tipi di veicoli sulla stessa piazza, dalle ore 17,00 alle ore 24,00 del 22 luglio. Il che significa che ci saranno tutt’intorno alla Piazza obblighi di svolta e cambiamenti di percorso, per renderne appunto inaccessibile l’arrivo con automezzi.
L’auspicio – ha detto il tenente – è che gli appassionati che verranno da pesi vicini parcheggino in via Lazzati, provenendo quindi dalla Statale 16.” Per tutti i bitontini, invece, il consiglio è di lasciare per una sera l’auto in garage e passeggiare per la città.
È stato istituito, inoltre, un percorso alternativo per la linea extraurbana S.T.P. S.p.A., per le tratte come di seguito riportato:
S.T.P. – Tratta Bitonto-Giovinazzo-Molfetta – RITORNO
Via Dossetti, Via De Capua, Via La Pira, Viale Giovanni XXIII, Largo Villa, Via Verdi, Via Rep. Italiana

VIABILITÀ&COultima modifica: 2008-07-18T13:15:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “VIABILITÀ&CO

  1. Se mi è concesso, desidererei suggerire all’Assessorato all’Annona e Polizia Urbana, di far porre in opera dei dissuasori mobili, così come hanno fatto a Bari (per es. a Via degli Orefici) Punti strategici sono gli imbocchi, intersecati dalla Via Porta Robustina, cioè all’inizio di Via Sant’Andrea e di Via San Michele e, magari ,anche l’imbocco di Via Amedeo da Piazza Cavour.
    Tanto per iniziare, per la stagione, a tutela dei turisti vittime dei sempre più frequenti scippatori.
    Tanti “Signorotti” (?) locali si sono forniti di citycar di marca con il noto nome di una marca di orologi (smart), che grazie alle loro dimensioni riescono a scorrazzare senza problemi tra le stradine del Centro Antico, facendo perdere le loro tracce. Le le ridotte dimensioni dei veicoli (smart). Possono passare da dove vogliono nelle vie del Centro Antico, facendola, quasi sempre, in barba alle Forze dell’Ordine (in generale), fornite, sicuramente di auto molto più potenti delle “automobiline”, ma, purtroppo di dimensioni ingombranti e poco accessibili nella maggior parte del territorio di Bitonto Antica: covo di topi oltre che di topini e “cupe” .
    Siccome per il bene di tutti bisogna collaborare, spero, senza presunzione, di non aver esagerato nel suggerimento.

  2. Arch. Sblendorio lei che è architetto e così tanto preparato dovrebbe sapere che non esiste una via san michele a Bitonto e che la strada cui si riferisce si chiama diversamente. 🙂
    Se deve fare la morale si esprima con dati corretti.

  3. “L’auspicio – ha detto il tenente – è che gli appassionati che verranno da pesi vicini parcheggino in via Lazzati, provenendo quindi dalla Statale 16.”
    E che facciamo? ci affidiamo al buon cuore di coloro che vengono da fuori, fidando che sappiano “ad intuitu” che si parcheggia in via Lazzati? non è piuttosto compito di PM e assessorato connesso pianificare il tutto?… giusto per non farsi trovare impreparati…. e venire il giorno dopo a dire “non ci aspettavamo tutta questa affluenza…” come è successo in occasione delle partite dell’europeo….

  4. L’arch. è come al solito impreciso.
    1. Il marchio Smart è di proprietà Mercedes-Benz. Swatch a cui fa riferiemento l’arch. continua a fare orologi dopo aver ceduto Smart già da alcuni anni alla casa tedesca.
    2. A quali dati della Pubblica Sicurezza si riferisce rispetto al perpetrarsi nel centro storico di reati di scippi? Sarà una delle tante cose che si inventa!
    3. Forse confonde via S. Michele (magari l’ha intotolata lui in qualità di architetto) con via delle Marteri?
    4. La Polizia non ha disogno delle Smart: c’ha gli elicotteri che se fosse per lei dovrebbero lanciare le bombe su quegli incivili del centro storico! Chieda scusa a noi abitanti del centro storico! Le bombe meglio in testa a lei. Ma ad acqua per rinfrascarli le idee!

Lascia un commento