TUTTI I PROVVEDIMENTI DELLA GIUNTA DEL 5 GIUGNO

496fe6953a327c520cf5db38593b2852.jpgDall’Ufficio Comunicazione del Comune di Bitonto arriva la notifica ufficiale: un file con tutti i provvedimenti che la giunta Valla ha assunto nell’assisa del 5 giugno.

Come espressamente indicato nella tabella, sono speicificate le minime descrizioni dei provvedimenti con ulteriore nota dell’assessore competente e del numero d’ordine.

Al momento BitontoTV pubblica il file nella sua generalità ma nei prossimi giorni gli interventi di maggiore interesse saranno analizzati dallo staff.

Vedi tutti i provvedimenti clicca sul link sottostante:

deliberazioni della giunta 5 giugno 2008.pdf

 
Fonte: ufficio comunicazione Comune di Bitonto – Foto: Ezio Marrone 

TUTTI I PROVVEDIMENTI DELLA GIUNTA DEL 5 GIUGNOultima modifica: 2008-06-06T14:15:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

28 pensieri su “TUTTI I PROVVEDIMENTI DELLA GIUNTA DEL 5 GIUGNO

  1. Esprimo il mio vivo apprezzamento per il fatto che vengano resi noti i provvedimenti dell’Amministrazione Comunale.
    Chiedo ai ragazzi del blog, qualora fosse di facile attuazione, voler tradurre dal politichese perchè anche la gente comune (me in testa) capisca quel che c’è scritto.
    Sicuramente anche in passato i provvedimenti potevano essere visionati da chiunque, il fatto, però, di renderlo accessibile in internet e su questo (seguitissimo!) blog contribuisce a rilanciare l’idea di trasparenza di cui tanto si è parlato!
    Complimenti.

  2. Un’iniziativa lodevole quello di rendere immediatamente fruibili le deliberazioni di giunta, ad appena due giorni dalla riunione di questa. Questo credo sia un buon passo per la trasparenza dell’attività dell’amministrazione. Ho sentito in questi giorni le polemiche sul Cea Elaia, sul Teatro su chi ci lavora e come sono stati selezionate le persone a lavorare li. Penso anche alla piscina comunale ecc ecc. Non sarebbe possibile pubblicare sul sito del comune gli stipendi le assenze di chi lavora per il comune e gli enti ad esso collegati, magari indicando anche i soldi ricevuti dai singoli progetti e come spesi?
    Credo sarebbe un ottima cosa anche sulla scia dai quanto dichiarato dal ministro Brunetta sull’operazione trasparenza per mettere online stipendi e assenze dei dipendenti pubblici. Qui trovate l’articolo http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=264022.
    Questo si che sarebbe una cosa che avvicinerebbe i cittadini ancora di più alle istituzioni ed hai suoi meccanismi. Del resto è nostro diritto sapere come sono spesi i nostri soldi

  3. che io sappia al teatro non lavora nessun dipendente comunale, ma la gestione tecnica è appaltata al kismet a cui spetta la gestione del personale.
    Poi lavora con personale bitontino (di qualità!), ma nessuno dei ragazzi risulta a busta paga del comune

  4. Caro Roberto, il principio della trasparenza non è ad uso e costume nostro. Se un ente, un’associazione, un cooperativa gestisce una cosa del comune, una cosa per sua natura di tutti col finaziamento dell’ente fra l’altro è tenuto moralmente a effettuare una GESTIONE LIMPIDA… e palese per qualunque cittadino. Poi non metto in dubbio le capacità di tutti coloro che lavorano per COMUNE, PISCINA, CEA ELAIA, TEATRO, PROGETTO INTEGRA, ASV e qualunque altro ente comunale e legato al pubblico in altra maniera. Ma ritengo Dovere morale dare a tutti la possibilità di lavorare, sopratutto per enti pubblici, poi ritengo che ci siano ragazzi PIU’ UGUALI DEGLI ALTRI. Perchè la maggiorparte dei giovani di Bitonto sono costretti a fuggire dal nostro paese non avendo nemmeno la possibilità di poter presentare la domanda in alcun posto essendo anche loro bravi e capaci ma non hanno nessun “amico degli amici” come diceva una famosa canzone ………….

  5. se non mette in dubbio la qualità del personale che lavora per queste cooperative, di cosa si lamenta?
    è possibile che chi fa qualcosa di serio e professionale per questo paese deve automaticamente essere raccomandato o amico di amici?
    è mai possibile che non c’è speranza di crescita per un bitontino che decide di lavorare per bitonto?

  6. Concordo con l’intervento di Paz e lascerei tutti gli interventi di velata (!) siscettibilità.
    Non sarà sempre così ma secondo me è vero che nella maggior parte dei casi sono coinvolti “gli amici degli amici” perchè solo a loro arrivano le informazioni. Poi, intendiamoci, magari anche con un’informazione a 360° e trasparentissima saranno sempre le stesse persone, perchè sono più capaci, perchè hanno più fantasia, perchè hanno più volontà ma a quel punto, e solo a quel punto, saranno totalmente legittimati.
    Io, caro Paz, andrei oltre: metterei in rete tutte le organizzazioni (di qualsisasi natura, anche a collaborazione gratuita per capirci) che collaborano in qualsiasi forma con il Comune, inserendo non tanto i loro compensi ma semplicemente i nominativi delle persone che ve ne fanno parte. Una mappa del genere sarebbe già un passo in avanti.
    Infine non vedo dove sia lo scandalo di sapere se chi lavora per la collettività effettivamente è presente o assente, se fa solo quel lavoro o altro e via dicendo.
    Lo strumento della rete non bisogna utilizzarlo solo quando fa comodo e per alimentare le beghe da bar.
    Pensiamoci …
    Per il momento grazie, davvero grazie, ai ragazzi del blog per la loro opera.

  7. vista la sindrome di Travaglio, che però sembra indirizzata sempre solo in alcune limitate direzioni, direi che tale sindrome possa contagiare anche altri settori:

    1. il riepilogo dei provvedimenti su citati contiene ben 5 nomine di legali. Chi sono o saranno tali legali?

    2. chi era il legale a cui si affidava la vecchia amministrazione Pice?

    3. chi sono i progettisti della pista ciclabile su lama balice?

    4. ad onor del vero il riepilogo è frutto del responsabile ufficio comunicazione del Comune di Bitonto, che ringraziamo, e immagino su direttive del Sindaco o del Segretario Generale. il blog pubblica il comunicato stampa.

  8. Gentili amici utenti
    come già anticipato nel testo dell’articolo è intenzione dello staff approfondire i punti più importanti delle decisioni assunte dalla giunta e ripetere la cosa, in maniera organizzata, ogni volta che ci sarà comunicato l’insieme dei provvedimenti.
    Già possiamo anticiparvi che abbiamo incontrato ieri l’assessore Ragno, contattato l’assessore Giammarelli, che gentilmente domani ci darà maggiori informazioni, e stiamo per chiedere appuntamento all’assessore Labianca.
    Capirete bene che diventa un po’ complicato e richiede tempo sentire assessori diversi su cose per giunta tecniche, che di certo non si possono liquidare in cinque minuti al telefono.
    Speriamo comunque di poter informarvi già domani al massimo martedì a riguardo.
    A presto

    BitontoTv staff

  9. ciao paz… io credo che la trasparenza ci sia e come. se non erro, un giornale mensile bitontino pubblica (o pubblicava) i contributi erogati per le associazioni bitontine, le spese per le varie iniziative e quant’altro, l’affidamento della gestione del traetta con le relative spese è definita da gara con pubblicazione degli importi e modalità su gazzetta ufficiale… casomai bisogna chiedersi i principi su cui si basano gli affidamenti dei servizi, la selezione degli spettacoli, i requisiti delle cooperative il personale sulla base di cosa viene scelto. convieni con me visto che se non sbaglio proprio l’altra sera ne palravamo insieme?

  10. Nicolaus
    hai assunto la difesa in giudizio di Matera Valla Bonasia?
    Non penso che nessuno abbia mai messo in discussione che se i provvedimenti sono in rete lo si debba prima a loro e poi sicuramente al blog.
    Non capisco la precisazione.
    Per quanto concerne, invece, gli altri punti (di domanda) del tuo intervento concordo assolutamente nel voler anch’io la conoscenza piena.
    Se leggi attentamente il mio primo intervento è quello che in maniera generica e generale avevo chiesto anch’io e ringrazio la redazione del blog perchè si sia attivata in tal senso (sicuramente non soltanto per la mia richiesta)

  11. Precisazione – forse inutile – il file con i provvedimenti è stato inviato dall’Ufficio Comunicazione così come espressamente indicato nel post (che comincia con: Dall’Ufficio Comunicazione del Comune di Bitonto arriva la notifica ufficiale: un file con tutti i provvedimenti che la giunta Valla ha assunto nell’assisa del 5 giugno.)
    Altrettanto vero è che molte notizie rilanciate sono segnalate alla nostra attenzione dallo stesso ufficio o riprese perchè presenti sul sito istituzionale http://www.comune.bitonto.ba.it
    Se non ci fossero entrambi gli strumenti e se non funzionassero bene, molte notizie non si saprebbero nemmeno.

  12. infatti !
    Niente da ridire sull’operatività e l’efficacia dell’ufficio Comunicazione e Informazione del Comune e la redazione di Bitonto TV, sino ad oggi e, spero, nel futuro.
    Molto, invece, sull’operatività e l’efficacia (?!?!?) della precedente amministrazione !

  13. Concordo. è che qualcuno dei bloggers vede solo quello che gli va di vedere e a questi era rivolto il richiamo del mio punto 4.
    Così come l’elenco delle delibere è stato sempre on line sul sito “scarno” comunale, ma magari solo adesso lo si è scoperto.

    La vera novità sarebbe inserire i testi delibere sia di giunta che di consiglio.
    A quando questa svolta già presente in altri comuni?

  14. da nicolaus: “… sito scarno..”

    Spero sia delle ironia involontaria.
    Se quello del comune di Bitonto me lo chiami sito internet solo perchè è raggiungibile tramite la rete ok, se poi vogliamo approfondirne la funzionalità, allora mio figlio di 16 anni saprebbe fare meglio molto meglio.
    Ma chi è che cura questa cosa al comune?

  15. Prima che scoppi una inutile polemica, preferirei che la discussione non fosse mirata a colpire questo o quel responsabile del Comune.
    Se la questione sito istituzionale sta a cuore a molti cittadini – e io credo sia così – sforziamoci di essere propositivi e magari di usare questo spazio non per puntare il dito contro, ma per suggerire cambiamenti ed innovazioni. Qualcuno dell’amministrazione sicuramente legge il blog e non è improbabile che possa tener conto delle idee dei lettori.

    Grazie

Lascia un commento