BITONTO TRA I “CATTIVI” DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

4fc78d78a3061b252419902750ec3240.jpgLe comunicazioni mensili sulla RSU non sono state inviate per tutto il 2008
L’ex assessore si difende: “Una semplice questione tecnica”

Nessuna comunicazione. La recriminazione dell’Assessorato all’Ecologia della Regione Puglia tuona polemica dalle pagine online del portale istituzionale. Al banco degli imputati gli amministratori locali, dall’altra parte un governo di regione che si lamenta della poca collaborazione dei Comuni. Al centro, nel ruolo più calzante di vittima, c’è la raccolta differenziata, chiacchierata, bistrattata e spesso anche strumentalizzata.
Croce e delizia delle politiche ambientali, la differenziata è da decenni annunciata come la soluzione al problema rifiuti, mai come oggi di grande attualità. A soli pochi giorni dall’apposizione dei sigilli alla discarica di bacino, preponderante, la tematica torna a tenere banco e non porta certo Bitonto in posizione privilegiata. La cittadina nordbarese si distingue, infatti, per l’inadempienza nel compito di comunicare i dati relativi alla RSU, “un semplice ruolo di trasmissione” si ribadisce nel comunicato ufficiale.  Nella “lista dei cattivi” della provincia figurano anche Cassano, Castellana, Conversano e persino il capoluogo Bari (clicca qui per leggere il comunicato stampa della Regione Puglia).
L’assessorato regionale non usa mezze misure per etichettare l’atteggiamento: “Tali inadempienze – si legge –  sono illustrative delle difficoltà e della superficialità con cui a volte le Amministrazioni Locali affrontano tale questione.
In realtà alla mancanza di informazioni e comunicazioni non corrisponde assenza di attività di raccolta differenziata. Almeno questo è il caso bitontino. In città, infatti, la RSU procede regolarmente. “Anzi – ci tiene a sottolineare Vito Cazzato, ex assessore comunale all’ambiente, durante il cui mandato si è avuta l’inadempienza – è sempre stata attiva, anche quando qualche infondata voce di corridoio lasciava intendere che i rifiuti differenziati venissero fatti confluire in discarica. Il materiale differenziato va direttamente alle piattaforme – spiega – o talvolta viene stoccato nelle discariche solo momentaneamente, in passaggio alle strutture atte al riciclo.
La mancanza delle informative alla regione, allora, sarebbe da imputare a problemi di ben altra natura. “Per le comunicazioni – continua Cazzato – è necessario utilizzare modalità e formati preimpostati, come il MUD. L’ufficio ambientale, che va detto conta solo un dipendente, aveva accumulato dei ritardi poi in parte recuperati.” A ben vedere, le comunicazioni sino a dicembre 2007 sono state tutte regolarmente trasmesse e pubblicate sul portale ufficiale dell’assessorato all’ecologia della Regione. Mancano, invece, tutte quelle relative all’anno 2008. “Questo aggravante ed ulteriore ritardo – spiega l’ex amministratore – è dovuto al rinnovamento delle procedure di comunicazione ed al conseguente adeguamento alle stesse. Una semplice questione tecnica.” 
L’arcano chiarito non lascia però a cuor leggero. A spulciare il portale internet i dati che raccontano la raccolta differenziata bitontina non aprono affatto scenari positivi. Stando alle cifre riportate sul portale regionale (vai al portale per leggere i dati mensili, per accedere a ciascuna comunicazione basta cliccare sulla icona azzurra), soltanto il 9,84% dei rifiuti – sul totale di quelli raccolti nel 2007 – viene differenziato. Sui quasi 28milioni, in altri termini, meno di 3milioni di rifiuti sono divisi tra vetro, plastica, carta e cartoni, metalli, farmaci, indumenti usati e pile.
La RSU si conferma prima di tutto una questione di educazione. E forse al di là delle bacchettate dall’alto, la questione merita attenzione per le scelte future e le politiche da attuare o quelle in via di attuazione. Un fardello molto pesante sulle spalle della nuova amministrazione.

Marica Buquicchio

BITONTO TRA I “CATTIVI” DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATAultima modifica: 2008-05-22T16:33:59+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “BITONTO TRA I “CATTIVI” DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

  1. Amici della redazione, quando manderete in rete il servizio sugli insulti perpetrati a danno della Lama Balice, tanto decantata, ma sconosciuta?
    Credo proprio che il tema sia di grande attualità, viste anche le diatribe innescate sul Vs blog; non vi pare?.
    Altrimenti si fa presto a dire: post censurato ai sensi dell’art.5 del regolamento!

Lascia un commento