IN ONORE DEL SENATORE ANGELO CUSTODE MASCIALE

58b4eb33781a6bf5cca037595720a747.jpgIl 1 maggio la cerimonia di intitolazione di una strada cittadina e del giardinetto annesso
Il nipote: “Ha tramandato a noi lo spirito di servizio e il piglio battagliero”

Con la cerimonia di giovedì, Bitonto ha reso omaggio ad uno dei protagonisti della vita politica cittadina del secolo scorso: Angelo Custode Masciale. A lui sono state intitolate una strada (ex parallela via D. Piepoli) ed un vicino giardino – dotato anche di giochi per i bambini – destinato a diventare il punto di ritrovo di tutti gli abitanti della zona.
Classe 1918, Angelo Custode Masciale è stato da sempre uno dei più illustri esponenti del socialismo bitontino. Segretario sezionale del Partito Socialista Italiano,  sindaco di Bitonto e per ben 3 volte Senatore della Repubblica, ha dato lustro alla città natia esprimendone la rappresentanza nelle più alte stanze del governo.
Commosso e soddisfatto il ragioniere Lillino Masciale (in foto), nipote del Senatore, che ha personalmente seguito l’iter burocratico della pratica per l’intitolazione della strada.
“Non mi stancherò mai di ripeterlo – spiega – il senatore Masciale ha scritto, ha vergato tante pagine della storia della nostra Bitonto. Questa intitolazione è, quindi, il giusto riconoscimento che l’amministrazione comunale bitontina, cui va tutto il mio più profondo ringraziamento, ha voluto tributare ad uno dei suoi figli più illustri. Essere ricordato alla memoria delle genti è titolo di merito: evidentemente il suo passaggio terreno non è passato inosservato.
Egli ha tramandato a noi (non solo ai familiari, ndr) lo spirito di servizio e il piglio battagliero, che ha contraddistinto il suo impegno di sindaco prima e senatore poi.
Essere socialisti non ha “tempo” e non è una semplice etichetta di cui fregiarsi ma è uno stile di vita, fatto di comportamenti, di approccio ai problemi e di ascolto delle esigenze della gente. In una parola è mettersi al servizio di coloro i quali, più di altri, sono bisognosi. Questa è la “stella polare”conclude il nipote – che il senatore Masciale ci ha indicato e che noi, molto modestamente, continuiamo a seguire. Il suo ricordo, così, viene affidato ai posteri”.
Alla cerimonia hanno partecipato anche l’avvocato Vito Mastroleo, compagno di tante battaglie nonché presidente della Fondazione “Giuseppe Di Vagno”, ed il sindaco uscente professor Nicola Pice, oltre alle altre autorità e ad una rappresentanza della locale sezione del PS.
Al di là dei relatori ufficiali, importanti sono state le presenze di gran parte degli eredi della famiglia e di socialisti di vecchia militanza, come ad esempio Antonio Paparella, ricordato dai relatori come il grande artefice della elezione di Angelo Masciale al Senato nel 1958.
A molti sono tornati alla memoria ricordi di tempi in cui il PSI  era assoluto protagonista della vita cittadina, dettandone i tempi dell’agenda politica, a conferma che a Bitonto la fede socialista ha sempre avuto grande fascino e radicata tradizione.

Maurizio Loragno

IN ONORE DEL SENATORE ANGELO CUSTODE MASCIALEultima modifica: 2008-05-03T10:30:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento