PROSPETTIVE IN SOVRAPPOSIZIONE NE “I DUE IMPOSTORI” DELLA COMPAGNIA “LE FORCHE”

c1e59c5602f9a65cbecf758d1f051c2e.jpgSperimentazioni sulla Commedia dell’Arte per un godibilissimo spettacolo di ironica analisi sulle miserie umane 

Prospettive che si incastrano, sovrapposizioni di dimensioni, intrecci stretti di significati. È  una variopinta fotografia italiana lo spettacolo teatrale de “I due impostori”, portata in scena ieri sera al Traetta dalla compagnia massafrese “Le forche”.
Sul palcoscenico pochi oggetti, in uno spazio concettualmente dilatato, dove otto attori raccontano verità e bugie di una Puglia dal ventunesimo secolo. Il tutto con i più autentici strumenti della Commedia dell’Arte.  Passato e presente si incontrano così in una sperimentazione teatrale socialcritica, dove quella forma di produzione teatrale di goldoniana paternità si coniuga alle
inquietudini della moderna società italiana. Se da un lato, infatti, le scelte stilistiche sono le stesse del settecento veneziano, con splendide maschere in cuoio di Renzo Antonello e improvvisazione del testo su canovaccio, dall’altro i personaggi sono tutti calati nella realtà del nostro tempo. L’estro del regista Carlo Formigoni  trasforma così i due impostori, il Capitano e Pantalone, rispettivamente in un faccendiere di bassa lega ed in un imprenditore senza scrupoli,  divorati entrambi da quel becero arrivismo di cui le copertine dei quotidiani sono pieni. Ai poveracci di Arlecchino e Pulcinella vestono bene, invece, i panni dei profughi delle nostre città, disperati che cercano nel viaggio disumano in gommone la speranza di una vita più dignitosa. 
Canonicamente impersonificazioni di sistemi valoriali, i personaggi si incontrano e scontrano sulla scena a far riflettere, con tagliente sorriso, sulle miserie dell’animo umano. Novanta minuti di godibilissimo spettacolo ritraggono così, con ironico realismo, quella fotografia italiana dalla cornice antica ma dal sapore contemporaneo.

Marica Buquicchio

PROSPETTIVE IN SOVRAPPOSIZIONE NE “I DUE IMPOSTORI” DELLA COMPAGNIA “LE FORCHE”ultima modifica: 2008-04-30T09:45:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento