ESCLUSIVO: INTERVISTA AL NUOVO SINDACO DI BITONTO

http://bitonto.myblog.it/media/00/02/21fff37ce63885369fee187e2747b3c1.mp3

A meno di 24 ore dalla certezza della vittoria, con i risultati del ballotaggio scrutinati, incontriamo Raffaele Valla nuovo sindaco della Città di Bitonto.

Intervista realizzata da Francesco Paolo Cambione il 29 Aprile alle ore 11.00

ESCLUSIVO: INTERVISTA AL NUOVO SINDACO DI BITONTOultima modifica: 2008-04-30T10:05:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

30 pensieri su “ESCLUSIVO: INTERVISTA AL NUOVO SINDACO DI BITONTO

  1. ….e bravo al nuovo nostro sindaco……
    spero vivamente che ciò che hai detto venga in parte fatto,non lo dico per il tuo prestigio ma solo per bitonto,perchè se fai un buon lavoro è un bene per la nostra città.
    sei una persona nuova nel panorama politico bitontino ed è per questo che i bitontini ti hanno votato…..giustamente.
    io non ti ho votato,ma non per la tua persona ma per chi ti appoggia.
    ed è per questo che terrò alta la guardia…io come tanti altri bitontini che non ti hanno votato per il mio stesso motivo(sono parecchi,e lo sai,altrimenti avresti vinto abbondantemente al primo turno) perchè tutti abbiamo paura che Bitonto torni ad essere quella degli anni’ 80.
    Qualcuno va vociferando che vi venderete la cattedrale,io non ci credo,sono leggende metropolitane….ma mi auguro che tutto fili lisci,e non lo dico per te ma per Bitonto affinchè torni ad essere la città splendente che merita.

  2. e come si puo’ una cosa di cui non si ha la proprieta’ come la cattedrale? Magasi si fa fondere la statua di bronzo di traetta x fare una batteria da cucina in arte povera x kuando si sposa la figlia del sindaco… Ma kuante altre ne sono state inventate?

  3. io ho sentito che faranno un mega-ponte che collegherà il belvedere del campo 500 a Santo Spirito!

    inoltre ho saputo che all’altezza del comune ci sarà un ascensore privato, direttamente dalle stanze del sindaco, collegato con un parcheggio, dove ad attendere il DOtt. Valla (ill.mo Sig. Sindaco), ci sarà una macchina stile BATMAN (con V. Fiore alla guida…ihihihi).

    E’ stato già calcolato che il percorso Comune-Villa Valla sarà di 2’37”

    TUTTO CIO’ CHE NON SAPETE E’ VERO
    ripeto
    TUTTO CIO’ CHE NON SAPETE E’ VERO

  4. Affinchè gli eventi del passato associati alla fine di qualcosa al termine di una lotta, sottraggano un pò di tempo alla vita quotidiana per far riflettere. Le parole non perderanno il loro potere perchè le parole sono il mezzo per giungere alla verità e grazie a coloro che vorranno ascoltare, si affermerà la verità. Grazie ai problemi dei bitontini con una macchinazione atta a corrompere la ragione e a privare del buon senso, la paura è diventata la padrona e il caos mentale ha fatto sì che sia stata fatta una scelta. In tutto ciò che è successo, non si può però ignorare il passato di ognuno.Nessuno sfugge al proprio passato.

  5. sono per bitonto gli stessi personaggi degli anni ottanta, riciclati e trasformati con l’intento unico di avere la poltrona a palazzo gentile. io facio una previsione quasi certa e non utopistica: massimo 2 anni e poi tutti a casa !!!!!!!

  6. che razza di commenti
    il clima di paura durato 15 anni viene riproposto da qualche nostalgico
    la ragione è stata corrotta x 15 anni
    i bitontini hanno scelto di cambiare rotta
    qualunque commento lascia il tempo che trova: sono i numeri a farla da padrona, e tra qualche mese i numeri saranno sostituiti dai fatti
    è finita la pacchia per qualcuno
    è finito il tempo delle leccornie
    ora si lavora x la città e per i cittadini
    c’è qualcuno che si diverte a fare previsioni catastrofiche, e a seminare paura
    qui di catastrofico c’è solo l’amministrazione che è stata spodestata il 28 aprile

  7. bravo vincenzo , qui di catstrofico c’è solo la sconfittda della sinistra bitontina e rosselliana, anzi della super sconfitta !!!!il 28 aprile si è deciso finalmente di cambiare, di dar bitonto a chi vuole governare, chi ama bitonto ha votato il prefetto valla.chi dice che dopo due anni si andrà tutti a casa vuole il male di questo paese, perchè l’instabilità goovernativa provoca soltanto danni, lo si è visto con il governo prodi a livello nazionale,chi dice che tra due anni tutti andranno a casa è un povero illuso , che non vuole vedere bitonto cambiare…tra qualche mese bitonto rinascerà,si rialzerà da terra …che vi sono politici degli anni 80 che vogliono la poltrona sono tutte cavolate!!!!…in consiglio c’è gente nuova e stranuova, io di vecchi ricordo soltanto tra gli eletti cinque sei consiglieri su diciotto eletti nella coalizione valla.Il nuovo è qualcosa di importantissimo, ma non ditemi che si può lasciare una amministrazione di una città a giovani, giovanissimi alla prima esperienza in consiglio….avete infangato per tre mesi la coalizone del dottor valla, bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa….ha stravinto e merita di governare, perchè non iniziamo a far proposte su quello che la nuova amministrazione deve fare per bitonto?
    i proporrei una cosa prima di tutto , giusto che sta arrivando la stagione calda, le condizione climatiche lo consentono :rifare tutti i manti stradali delle strade di bitonto!!!

  8. benissimo, evviva i manti stradali nuovi….ma si spera che almeno qui a bitonto con gli appalti pubblici si abbia un approccio diverso…soprattutto ora che gli “imprenditori”, direttamente o indirettamente sono al potere:

    Una cosa bella sarebbe quella di redigere e rendere pubblico e consultabile in rete l’elenco di tutte le opere e le forniture pubbliche in appalto indicando costi, finalità, responsabili, data di inizio e fine degli interventi. Almeno io cittadino che pago le tasse posso controllare ed evitare sprechi e favoritismi personali!!!

  9. i coltelli sono stati affilati
    le eminenze grigie hanno messo a punto la loro strategia del terrore psicologico e mediatico
    la democrazia cittadina, di cui il sindaco valla sarà artefice fautore e guardiano, verrà messa in pericolo da qualcuno
    noi, uomini di buona volontà, dobbiamo vigilare affinchè la gente si senta libera, sicura e tutelata nei suoi diritti
    abbiamo vinto le elezioni, ma è solo una fase di passaggi.
    le elezioni non sono il fine, ma il mezzo
    cambieremo la città, la rinnoveremo, la tuteleremo e le restituiremo il suo splendore
    ma attenti a chi ha perso lo scettro

  10. Quanto ai commenti precedenti, e mi riferisco a verità, si è cavalcata l’onda nazionale….

    cmq effettivamente la Sicurezza paga….EXTRACOMUNITARI, RUMENI, ALBANESI, violenze di tutti i tipi, sottolineati dai Tg tutti i giorni…

    ed ora RONDE FASCISTE e CACCIA AL NEGRO e al RUMENO

    mettiamo questi strumenti nelle mani di qualche esaltato e vedrete i risultati…

  11. Cari concittadini, mi deludono tanto i vostri commenti, non noto niente di costruttivo in quello che dite, sono consapevole della svolta politica, se notate in tutta Italia c’è stata voglia di cambiamento. La mia impressione è quella che non vi rendete ancora conto che la gente è stanca e non si fa più trascinare o condizionare, vuole partecipare attivamente alla gestione politica della città, infatti ha dimostrato con il voto che il popolo è sovrano.
    Vi invito a formulare proposte per il bene del nostro Paese.
    Ciao a presto.

  12. a bitonto niente di tutto ciò succederà
    questo è terrorismo psicologico
    la gente ci ha votato perchè siamo in grado di dar risposte
    e le risposte saranno sempre improntate alla legalità e ai principi democratici, a differenza di qualcun’altro………
    finitela di incutere timore e paure
    questo atteggiamento dimostra x l’ennesima volta che l’unica cosa che vii importa è il potere che avete perso, o meglio che la gente vi ha tolto
    la gente merita serenità e tranquillità, non le vostre profezie da strapazzo

  13. appunto caro piero…la gente è stanca, vuole partecipare…e che ben venga la partecipazione dei cittadini…la tua per primo!

    BITONTO TV: CONSIGLIO COMUNALE ON LINE!!!!

    o così si incute terrore?????????
    Facciamo vedere e sentire a tutti vox populi le risposte improntate alla legalità, alla trasparenza e ai principi democratici

  14. Caro k.. , mi trovi in prima fila a lavorare per una città libera, sicura e solidale, perchè sono un cittadino responsabile e pensa ad un presente migliore in cui tutte le nostre azioni possono essere improntate ai principi veri democratici.
    Ciao a presto.

  15. Spero tanto che il nuovo Sindaco contemporaneamente alla realizzazione della zona 167, riesca a dare ordine e disciplina ad una parte di Bitonto.

    Affinche i trogloditi criminali, sopratutto quei spacciatori che rovinano tantissimi bravi ragazzi, colpevoli sicuramente del malessere di questa Città, stiano in carcere e non a spacciare.

    Per lo staf di Bitonto myblog: grazie per lo spazio che date a noi poveri cittadini onesti.

    se mi è concesso, vorrei segnalare il seguente sito internet:
    http://www.pernondimenticare.cc

  16. voi cosa proponete che la nuova amministrazione faccia per l’annoso problema della sicurezza di cui noi cittadini siamo ostaggi?
    io propongo quattro cose, mettere telecamere in tutte le strade di bitonto , telecamere funzionanti;
    chiedere l’incremento del numero di agenti di polizia e carabinieri a bitonto,e avere con loro mensilmente un rendiconto dell’ attività svolta , in modo da coordinare meglio anche il lavoro tra gli agenti;
    far svolgere un corso serio ai vigili urbani bitontini, facendo capire come si svolge un efficace lavoro,imponendo a loro di camminare a piedi per le strade di bitonto centro , non solo con le macchine…..dalle le macchine non si fa niente, non si vede niente…alla seconda infrazione di un vigile urbano, se fossi l’assessore all’ annona chiederei il trasferimento!!!
    istituzione dell’ assessorato alla sicurezza , che in coordinamento con quello all’ annona deve controllare quanto fatto dagli agenti di pubblica sicurezza, mettere in evidenza determinate situzioni,impartire direttive specifiche sul lavoro svolto dagli agenti!!!
    cambiamo bitonto, Valla è la persona giusta per farlo!
    Dimenticavo una cosa c’è bisogno , che un numero congruo di forze dell’ ordine sia impegnato (non adormire)anche la notte per le strade di bitonto….voglio vedere se i malviventi continueranno a bruciare auto , rubare auto, bruciare cassonetti e così via…la paura li farà scappare da bitonto, tra telecamere e forze dell’ ordine saranno accerchiati!

  17. Caro Piero, avevo immaginato fossi in prima linea…io nn ho partecipato attivamente alla vita sociale bitontina ma sto imparando a farlo… e questo è un bene!

    Infatti penso che se io posso aver preso coscienza delle enormi problematiche che ci circondano, così possono farlo tanti altri giovani che come me ancora nn sono riusciti ad esprimere il loro disagio nella partecipazione attiva alla vita pubblica, nell’impegno sociale e anche nel far si che i principi democratici, di cui tanti si sciacquano la bocca, vengano rispettati!!

    Ecco perchè gli strumenti che abbiamo adesso (come la rete) sono fondamentali per svegliare una generazione addormentata, per informare anche su quello che viene deciso in un Consiglio Comunale (DI QUALUNQUE COLORE ESSO SIA), visto che è un mio e un vostro diritto sapere quello che i nostri rappresentanti (dipendenti) decidono.

    Quanto alla questione Sicurezza, mi sembra a dir poco eccessiva questa MILITARIZZAZIONE della città che non farebbe altro che limitare la libertà di tutti i cittadini per colpa di quei soliti noti pregiudicati che sono da anni la mela marcia di Bitonto, che continuano a fare i loro comodi nonostante retate, perquisizioni, arresti e ritorni eccellenti!!

    SI risolve qualcosa incutendo un clima di terrore nella cittadinanza e fermare 4-5 bastardi di 15-16-17 anni che fanno i padroni in tutta la città e a cui le forze dell’ordine nn possono fare NIENTE xkè minorenni???

    Invece di spendere soldi e risorse in questo modo, non è preferibile RIVOLTARE IL CENTRO STORICO??
    Rivoltare significa coinvolgere la maggior parte delle famiglie che abitano lì, gente onesta e per bene che possono essere il veicolo del cambiamento e della rinascita della legalità!
    Purtroppo ci sono ancora scuole ghetto in quella parte della città dove i bambini e i ragazzini crescono secondo i parametri educativo-culturali delle loro famiglie, senza possibilità di vedere cosa c’è di “diverso” oltre il loro modo di essere educati.

    Presidi di Polizia ci devono essere dove c’è lo spaccio, dove ci sono gli affari della criminalità, da cui si prendono poi le risorse per pagare avvocati, per mantenere le famiglie di chi è in carcere e non sguinzagliando decine e decine di volanti che a fine giornata hanno fatto multe xkè un povero cristo si è dimenticato di fare la revisione o di pagare il bollo o perchè un altro non aveva la cintura di sicurezza….

    IL MARCIO C’è DOVE NON SI VEDE!

  18. il centro storico per come è ridotto nei termini di sicurezza, bisogna rivoltarlo.sono sicuro che una operazione di rieducazione nelle situazioni più disagiate del centro storico servirebbe , ma non risolverebbe il problema a fondo, sarebbe pura utopia quella di risolvere così i problemi.
    il mio concetto non è militarizzazione, in quanto bitonto ha bisogno di un nuormero congruo di forze dell’dine, di telecamere e cosa ho detto prima.caro killergino, più volte ho ribadito nel blog cosa hai tu detto e cosa ora aspramente ridico, e cioè che le forze dell’ordine non devono solo pensare a sanzionare , chi parcheggia l’auto in divieto di sosta, chi non mette la cintura , chi su un motorino va senza casco ma fronteggiare adeguatamente la criminalità.La mia non sarebbe militarizzazione , ma quelle misure da me prescritte farebbero tanto, propio nei confronti di questa gentaglia di cui il centro storico bitontino e bitonto città sono ostaggi, danneggiando loro e le loro attività criminose non di certo il bravo ed onesto cittadino bitontino!

  19. CIao Paolo,
    Immagino che noi due abbiamo due punti di vista diversi per raggiungere lo stesso obiettivo.
    Per come la vedo io, la differenza sta nel fatto che tu lo vedi a breve termine e io a lungo.

    Quello che vedo io è una città in cui si è avuta una guerra tra clan che ha portato a sparatorie, a morti ammazzati e ad arresti eccellenti con le retate dello scorso anno.

    Le attività di spaccio ci sono ancora, i guappi in giro con i motorini ci sono sempre, le auto rubate ci sono e ce ne saranno ancora di più…e le nuove leve sono proprio i ragazzini che escono dal centro storico senza regole, come i padroni della città dove tutto è concesso a loro xkè noi, gente onesta, siamo i brutti, siamo quelli ricchi a cui possono e devono rubare…( e d’altronde anche loro devono campare…ti risponderebbero…) e loro si fanno forti di un potere che viene legittimato proprio dall’immobilismo delle istituzioni nella fase educativa, nella fase socio-pedagogica dove il bambino può essere ancora “recuperato”

    La questione della scuola elementare di Via abbaticchio è seria….è un ghetto….

    sono quelle situazioni ad es. che possono dare ossigeno e nuova linfa alla mala, che possono far uscire i futuri criminali!!
    hai voglia a mettere telecamere, pattuglie volanti ecc… magari una prima fase, posso essere d’accordo, necessita di un controllo più duro, ma poi….

    poi escono….

    poi tornano….

    e noi cittadini comuni dobbiamo sempre vivere in questa condizione di eterni controllati…dove 2 isolati su 3 ci sta una macchina di polizia o di carabinieri….e quanto ci costa????

    e la libertà??

  20. ma non credo che una pattuglia messa lì per fronteggiare la criminalità, la micro criminalità , danneggi la libertà degli onesti e bravi cittadini.credo anzi, che questi si sentirebbero più tutelati!
    certo il percorso educativo a cui tu alludi è un percorso da attivare,esso deve essere efficace,ma contemporaneamente a questo un pizzico di sicurezza in più non guasterebbe …e non priverebbe alcuna libertà qualche pattuglia in più per strada.la polizia di quartiere a bitonto è formata da due agenti (gli unici due)che poverini sono costretti a macinare e macianre strada lasciati soli senza far niente di buono non per loro colpa , ma perchè magari l’episodio increscioso è avvenuto in n’altra strada distante km da quella che loro erano tenuti a sorvegliare!

  21. per Paolo e killergino:

    Avete ragione entrambi ma… è sembrato di capire che le forze dell’ordine non farebbero pienamente il loro dovere ?

    Non è così.

    Le forze dell’ordine hanno riempito le carceri di malviventi ma con l’indulto hanno ripristinato tutto.

    Lo sapete che proprio a Bitonto i peggiori criminali sono stati assicurati alla giustizia ?

    Lo sapete che un manovale criminale guadagna per tre volte un Ispettore di Polizia ?

    Militarizzare una città quando cè bisogno è anche giusto ma bisognerebbe distinguere la brava gente dai criminali veri.

  22. gentile utente michele,
    l’articolo 5 bis richiede che il commentatore lasci proprio nome e cognome nel caso in cui il commento citi persone fisiche o giuridiche, o ancora descriva in maniera circostanziata e riconoscibile determinate persone
    Confidiamo nella sua comprensione

    BitontoTv Staff

  23. tutti parlano di bitonto vecchio, ma quanti di voi ci abitano? Le rivoluzioni si fanno da dentro, non con la imposizione della forza. La mia opinione è che la città intera deve ricuperare il centro storico, trasferire lì uffici comunali, comissariati di polizia, negozi, istituzioni…
    ovviamente dopo averlo totalmente piedonalizzato…

Lascia un commento