PER UN VOTO CONSAPEVOLE E RESPONSABILE

408d7afdb22805627367f1ff81249457.jpgI giovani bitontini  incontrano gli otto candidati sindaco lunedì 7 aprile, alle ore 18 a Palazzo di Città 

Non in vendita. E neppure in esposizione. I giovani – merce rara e preziosa in campagna elettorale – meritano attenzione diversa da quella ostentata nei mesi pre-election day. Ma soprattutto meritano risposte, impegni e concretezza.
Ad una manciata di giorni dall’apertura delle urne, BitontoTV ha scelto di dare ai giovani elettori – o quantomeno di provarci – uno spazio dove trovare il lato tangibile degli slogan scialacquati, che hanno posto under30 e donne al centro di scelte e programmi di partiti e liste civiche. Si dà appuntamento, così, a lunedì 7 aprile per un pubblico incontro tra gli otto candidati sindaci sulle politiche giovanili.
Pragmaticità e concretezza: queste le parole d’ordine dell’evento di Palazzo di Città, ore 18.00, che verterà sulle proposte di ciascun protagonista e su cui cadrà il compito di rispondere a domande puntuali dei moderatori e del pubblico.
Uno strumento che permetta soprattutto agli elettori più piccoli – spesso influenzati dai consigli di famiglia o peggio da promesse remunerative – di conoscere in che misura i giovani siano, per le 17 liste in competizione, davvero importanti. Un momento di conscietizzazione dell’elettore stesso, che possa avere così argomentazioni sui cui riflettere nella scelta di quale simbolo barrare o nome scrivere sulla scheda azzura.
Per un voto libero. Consapevole. Responsabile.  

BitontoTV Staff 

PER UN VOTO CONSAPEVOLE E RESPONSABILEultima modifica: 2008-04-07T09:50:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

30 pensieri su “PER UN VOTO CONSAPEVOLE E RESPONSABILE

  1. Un voto libero, consapevole senza ricatti, senza tessere telefoniche, senza soldi, senza buoni di benzina, senza promesse di posti di lavoro, senza corsie preferenziali, senza escamotage, senza fatuità, senza inaugurazioni truccate, senza cadute di stile, senza girotondi nelle scuole, senza richieste di numeri di sezione dove si vota per incutere timore di controllo del voto,un voto completamente libero, senza i millantatori di posti nelle poste.
    Che schifo sta accadendo!
    Viva la libertà, viva la democrazia.

  2. si, bravi ragazzi…ma non fatevi strumentalizzare da chi ha deciso di fare campagna elettorale denigrando e buttando fango piuttosto che facendo proposte… sempre di meno seguo il vostro blog, dove mi rendo conto tutti hanno diritto di scrivere ciò che vogliono… ma che mi fa sempre rendere conto che lo schifo è tanto … e veramente che il livello della politica bitontina è questo… è meglio votare col naso tappato qualcuno, piuttosto che vederci governati da chi da due mesi getta fango sugli altri e poi sostiene chi l’altra sera all’incontro con la categoria degli ingegneri non è stato in grado di fare una proposta… ci vogliono programmi, proposte… diteci che volete fare…basta con le chiacchere!

  3. STOP. FERMI TUTTI.
    Chiariamo una cosa: l’iniziativa che lo Staff di BitontoTv ha deciso di intraprendere ha il SOLO scopo di creare un “luogo” di incontro e di confronto fra i candidati sindaci ed i giovani di Bitonto, troppo spesso assenti o incredibilmente silenziosi in momenti così determinanti per le sorti della loro vita cittadina.
    NON E’ NEPPURE IPOTIZZABILE IL MINIMO TENTATIVO DI STRUMENTALIZZAZIONE DI QUESTA INIZIATIVA, nè può fornire a chicchessia il pretesto per fare caampagna elettorale o denigrare gli avversari.
    Non si tratta di ledere la “libertà di parola”, caro Angelus, ma di essere semplicemente ligi a quel “contenuto … possibilmente attinente all’argomento” di cui all’art.6 del Regolamento per l’inserimento dei commenti. Ora, non si capisce davvero come delle libere esternazioni di contenuto chiaramente propagandistico (che siete liberissimi di postare in altre circostanze o presso articoli di confronto politico) possano confarsi ad una proposta democratica e, permettetemi, civica, come quella di cui sopra.

    Pertanto, al fine di evitare qualsiasi possibile scantonamento in sgradevoli pantomime demagogiche, NON SARANNO PIU’ AMMESSI in merito a questo post commenti chiaramente faziosi e inpertinenti rispetto all’argomento, da qualunque parte vengano.

    Infine, permettetemi un suggerimento: una volta tanto che i giovani possono prendere la parola, e non subire quella altrui, cerchiamo di dimostrare un minimo di dignità intellettuale; alziamo la voce e diciamo quale città vogliamo e ci impegniamo a costruire.

  4. Cosa significa essere oggi giovani? Difficile esserlo! Studiare! Duramente! Con la certezza di dover poi affrontare il “calvario” della ricerca del ‘posto’, spesso andando fuori, malvolentieri!
    Tra un esame e l’altro, nemmeno avere un luogo di ritrovo, un bar o un pub, sicuro .. visto che i delinquenti possono rovinarti la sera! e per fare sport? solo ed esclusivamente strutture private! a pagamento! persino la piscina comunale non è alla “portata” di tutti! Pagata con i soldi di tutti, solo per chi può.
    Essere giovani oggi! Essere schiavi anche delle promesse, come dimostrano i post precedenti ai miei, soprattutto in campagna elettorale!
    Essere giovani ? Difficile, visto che nemmeno, nel clou del momento che più degli altri momenti dovrebbe essere democratico (la campagna elettorale) si ha difficoltà a plasmare una propria coscienza, contaminata da promesse banali e di basso profilo!
    Essere giovani ormai senza più leggere! Che l’autore fosse Mao Tse Tung del Libro rosso o scritti del Che Guevara o ancora Evola o Aldous Huxley o Renzo De Felice o Chateaubriand o Manzoni … purchè si legga! Macchè! non si legge più se non per contribuire al pubblico “esaminificio” che la scuola universitaria ormai offre !
    Essere giovani per ormai viaggiare solo verso località relax (Sharm el Shek e non Petra! Porto Seguro e non Machu Pichu!) e non solo per conoscere, apprendere ed esplorare!
    Essere giovani per adeguarsi!
    Essere giovani ! A Bitonto! Per non avere se non il minimo indispensabile nel proprio Comune. E non poter essere qualcuno se già non si è figli di qualcuno!
    Essere giovani a Bitonto ! Essere costretti ad un corso .. ridimesionato!
    Essere giovani a Bitonto! per diventari grandi solo “extra moenia”.
    Essere giovani a Bitonto per essere picchiati e derisi da balordi mentre, dopo una giornata di lavoro, si beve una birra in compagnia!
    O essere giovani a Bitonto è dover essere balordi per essere qualcuno e contare qualcosa!
    Essere giovani a Bitonto, guadagnare 500 Euro al mese con dignità e magari in nero oppure illegalmente e arrivare a guadagnare 2500 euro al mese intruppandosi nella malavita!
    Essere Giovani a Bitonto! E’ DURA! E’ ABOMINEVOLE!
    Essere giovani a Bitonto! Significa essere Vecchi! Avere “le ore contate”. Perchè se vi vuole invecchiare in fretta, si resta! Altrimenti per essere giovani si va fuori!
    Essere Giovani a Bitonto! E’ come una scommessa! più facile perderla che vincerla!
    Essere giovani a Bitonto! non è stato facile! non è stato entusiasmante! non è stata una sfida (se solo ci fosse stata!) … ma ne sono venuto fuori!
    Ragazzi e giovani di Bitonto … il 13 e 14 aprile avete vie di fuga per il vostro futuro! sappiate essere giovani, semplificatevi il vostro futuro! il vostro essere giovani!
    Attenti! il 14 aprile potrete addormentarvi Giovani di Bitonto e risvegliarvi anziani.
    GABBO

  5. Mi dispiace aver dato in qualche modo vita a discussione su questo blog da parte del coordinatore Sabino, ma è quello che hanno lasciato intendere i due amici a cui mi riferivo nel mio precedente messaggio….Come scrive Gabbo e tanti altri, le mie sono speranza di una persona, di un giovane che dopo anni disacrifici cerca di arrampicarsi nel mondo della “giustizia lavorativa”,ma ci sono solo specchi….qui a Bitonto è difficile emergere,bisogna avere le CHAVI diceva mio nonno!A volte sono tentato anch’io di mandare tutto a quel paese e di andar via, altrove da questa città…per motivi di lavoro, motivi di vivibilità e via dicendo.
    Ma perchè far vincere l’ignoranza e lasciare che la situazione decada, perchè abbandonare tutto???Io sono una persona che non lascia mai le cose a metà ed ho tutta l’intenzione di aiutare i concittadini a render Bitonto migliore!
    Dimentichiamo per un attimo le votazioni, i candidati Sindaci, Valla e Rossiello……siamo in una mentalità di chi ascolta, ma non sente!
    Siamo Noi a dover cercare di cambiare le cose, Noi a dover dire a quello che vediamo intorno BASTA, noi saremo la Bitonto nel futuro!
    Gabbo dice bene, aiutiamo Noi stessi, cerchiamo di farlo anche ogni giorno anche iniziando con un piccolissimo gesto….Ed intal caso di votazioni cerchiamo di votare la persona giusta per quella maledetta poltrona di Palazzo Gentile, sperando che porti giorni migliori…..
    Perdonate questo mio sfogo Gente del Blog, ma so che anche in ognuno di Voi alberga la speranza che c’è in me…..
    Passate una bella domenica……
    Un ragazzo di 30 anni

  6. Bravi ragazzi, moltissime belle parole…spero però che la prossima volta scenderete in campo non per tifare per Valla o per Rossiello, due facce della stessa medaglia, ma per essere onestamente impegnati per il nostro futuro!!

    Ragazzi…ce lo stanno portando via il futuro…!!

    E voi pensate che se vada uno o l’altro a palazzo gentile cambierà qualcosa per noi????

    Dobbiamo essere noi uniti, critici e propositivi…Tutti i giovani in gamba che ho visto in giro durante queste elezioni sono la base per creare qualcosa di diverso!

    Usciamo da questa logica partitica che dà veramente poco ai cittadini, uniamoci tutti e iniziamo a rompere questo SISTEMA dal basso, senza direttive delle segreterie di partito, senza nomine alle Direzioni Sanitarie per il medico che ha portato più voti alla lista, senza presidenze di municipalizzate da promettere, senza assessorati da regalare…senza sogni di carriere politiche da vendere ai nostri giovani più in gamba!!

    Ragazzi svegliamoci tutti da questo incantesimo!!

    Non sognate una città diversa, la politica è malata e la colpa è tutta nostra!!

    Mi piacerebbe incontrarvi tutti di persona DOPO le votazioni… se è vero che sognate un futuro come me in questa città…

    un cordiale saluto,

    un sognatore

  7. Cari amici del blog
    rinnoviamo l’invito di sabino a nn strumentalizzare questo spazio dei commenti
    in primo luogo per preservare la navigabilità del blog, con discussioni coerenti e pertinenti
    ma anche per evitare che un incontro come quello dei giovani con i candidati sindaco non si trasformi in un momento di campagna elettorale ma in una possibilità REALE di crescita e confronto.
    Per queste ragioni abbiamo cancellato tutti i commenti che da ieri sono stati lasciati e che sostenevano palesemente l’una o l’altra fazione.
    Confidiamo nella Vostra compresione e nel Vostro buon senso.

    BitontoTV Staff

  8. questa è l’iniziativa più bella ke si potesse prendere in questi giorni di campagna elettorale….anke se … ragazzi mi spiegate come possiamo essere partecipi alla vita politica comunale quando poi saranno sempre gli stessi a governarci…??quando vedremo martedì ke saranno sempre gli stessi consiglieri a salire a palzzo gentile??io spero solo in un cambio radicale in questa vita politica bitontina xkè ne abbiamo veramente bisogno …vero signor masciale??vero signor carelli??vero signor rossiello??vero signor lisi??vero signor labianca??veroo……..?!?!?

  9. un consiglio utile per sognatore
    caro sognatore, se smetti per un attimo di sognare
    ti accorgi che ci sono altri 6 candidati sindaci.
    informati su di loro e cerca di capire chi sono
    se qualcuno ti convincerà di più cerca di avvicinarlo e parla con lui.
    se sei un giovane, l’incontro di stasera organizzato dal blog,
    non è la soluzione dei problemi, ma è un’occasione propizia per dissipare molti tuoi dubbi .

  10. Ma che sfliza di post cancellati!!!!!!!!!!!!
    chissà perchè nessuno cancella il manifesto anti valla posto innanzi alla sede del PD!
    Questa è seria campagna elettorale, questa è giusta campagna elettorale, questa è la campagna elettorale della sinistra! Complimenti alla sinistra, questi vorrebbero governarre la Nostra città bitontina?
    GRAZIE!

  11. eugenio… devo evidenziare la tua disinformazione? non evoco violenza… forse quelli che dici tu sono i BLACK BLOCK, quelli di genova, dei g8? sono forse quelle le persone “violente” a cui alludi? per cortesia, prima di scagliare la pietra, informati sui nomi e sugli avvenimenti storici. e non accendiamo fuochi di paglia. dei commenti cancellati posso riaverne copia alla mia mail? e comunque questo era il mio ultimo post poi cancellato:
    io mi chiedo… va bene, non dobbiamo fumare gli spinelli, non dobbiamo fare i vandali, non dobbiamo rubare, provocare risse o sentirci realizzati compiendo atti illeciti. ma il comune cosa ci ha offerto in tutto questo tempo? le politiche giovanili a bitonto cosa sono state? il nulla più assoluto. se ne sono fregati di noi o hanno demandato questo compito alle chiese. non è così assessore? io non sono cattolico e in chiesa non ci entro: sarò per tanto escluso? xxxxx lei per noi giovani è stato inesistente come i suoi predecessori. non siete riusciti a creare un luogo laico dove i giovani potevano incontrarsi e sentirsi partecipi della città e ora, improvvisamente li sentite come la risorsa, l’oro della città. personalmente ho avuto un incontro con lei la scorsa settimana, insieme a dei miei amici e mi ha deluso l’arroganza con cui, pur non conoscendola prima mi ha chiesto “il voto”. si vergogni. xxxxx cosa ne sa lei di politiche giovanili? cosa ne può sapere…. ma tutto l’organigramma degli assessori del comune di bitonto era sbagliato. l’unico azzeccato era pice come responsabile alla cultura.. per il resto… ci vogliono addetti ai lavori per sistemare le cose. volevo solo dirle questo assessore, ce l’lavevo nel cuore, e come me altri giovani pure la pensano così. avete fallito e se avevate un minimo di dignità da uomini non vi dovevate neanche ripresentare alle elezioni, anzi avreste dovuto portare e sostenere volti nuovi… invece ci si ripresenta con la stessa minestra riscaldata… pensate davvero di andare avanti così? avete perso in partenza e resta la mia profonda vergogna per essere stato usato solo a fini elettorali e poi accantonato xxxxxx un elettore non si fa fregare due volte, lo diceva pure salvemini. è storia questa. e come tale si ripete con delle piccole variazioni. quasi impercettibili che però determinano l’evolversi delle cose.

    commento parzialmente cancellato ai sensi dell’articolo 5 del regolamento: attenzione! siamo ai limiti del reato penale, prego l’utente di moderare i toni

  12. un saluto a tutti!
    ho partecipato all’iniziativa con grande entusiasmo, dal momento che di questo tipo, se la memoria non m’inganna, non ne ricordo. bravi ragazzi e complimenti! e il mio si aggiunge ai tanti già meritati avuti, ma consentitetemi di dire che è stata una delle serate più tristi che ci si poteva immaginare.
    le domande poste ai candidati erano chiare e soprattutto semplici che mettevano a fuoco il succo dei diversi problemi che investono i giovani di questa città, non richiedevano alcuna conoscenza di carattere “scientifico” o “filosofica”, e invece di rispondere in otto minuti, tanto bastava per essere concreti e fare delle proposte, i candidati cosa fanno?, passano dalla presentazione delle proprie liste a criticare l’amministrazione uscente o a proporre cose che già esistevano 10 anni fà e altri a farsi grandi da amministratori uscenti!QUESTA è LA TRISTEZZA!!!!
    non sono capaci di essere concreti e questo perchè non conoscono i problemi di questa citta MALEDETTAMENTE abbandonata a se stessa altro che città della cultura e Fesserie varie di questo tipo.
    non conoscono i giovani e noi giovani non siamo più quelli che un tempo bisognava educare, quella parte di popolo che in futuro sarebbe stata al servizio di… . Per fortuna oggi i giovani sono abbastanza istruiti sin da piccolissimi e non hanno bisigno di tanti educatori, tranne in qualche caso estremo, che gli dica cosa devono fare, ma questo i nostri politici non l’hanno ancora capito, così come non avevano capito le domande poste ieri dai due GIOVANI moderatori!
    Che tristezza!
    ciao!

  13. BREVE COMPARSATA DI ROSSIELLO………….
    VISTO CHE I ROSSELLIANI HANNO TANTO CRITICATO VALLA X ESSERE ANDATO VIA PRIMA, CAUSA IMPEGNI CONCOMITANTI, DALL’ASSEMBLEA DEGLI INGEGNERI, CRITICHERANNO ANCHE ROSSIELLO?????
    L’INTELLIGENZA VUOLE CHE LA CRITICA NON SIA STRUMENTALE A UN FINE
    SENNò FATE UNA MAGRA FIGURA

  14. Carissimi organizzatori,
    è inutile ripetere quanto queste iniziative dovrebbero essere alimento, quanto meno mensile, della formazione di noi giovani, e quanto sia lodevole, quindi, l’iniziativa di incontri di questo tipo.
    Colgo però l’occasione per esprimere tutta la mia amarezza nei confronti della situazione politica in cui versa il nostro paese.
    Gli 8 candidati sindaci, infatti, si sono dimostrati, ciascuno in diversa misura, vaghi e pessimi comunicatori.
    Se da un lato, nessuno di essi si è dimostrato capace di concrettizare in soluzioni fattibili l’analisi delle problematiche giovanili, dall’altro alcuni dei fantastici 8 hanno logorato l’uditorio con vaghi giri di parole e molto spesso incomprensibili.
    In un paese diventato la “San Severo del Barese”, in cui l’illegalità e la criminalità risultano piaghe sanguinanti, è doveroso, in quanto candidati sindaco, affrontare con concretezza e realismo questa pesante situazione, diventata la palla al piede di una gioventù che migra in cerca di scenari migliori.
    Spero che le loro politiche, chiunque venga eletto, interroghino spesso la volontà della cittadinaza, spesso ricordata solo in occassione delle campagne elttorali, e sopratutto auguro a Bitonto un’amministrazione che si metta al servizio del paese per renderlo “Un po’ migliore di come l’ha trovato”

  15. Complimenti, Bellisario.
    Hai centrato pienamente l’analisi del problema.
    Innanzitutto nella lode agli organizzatori, vera novità e vero germe di speranza in questa grigia Bitonto.
    Poi nella critica sensata, moderata e motivata ai candidati sindaco, poco disposti ad affrontare un uditorio preparato e informato come quello di ieri sera.
    Peccato che la stragrande maggioranza dei giovani della nostra città sia anestetizzata da ben altri “fumi” e abbocchi facilmente alll’esca dei pifferai di turno.
    Non ultimi gli imbonitori di partito.

    All’uscita dall’incontro a Palazzo di Città, le vie del paese pullulavano della consueta marmaglia scorazzante, inebetita e arrabbiata.

    Se ne saranno accorti anche loro?

  16. E’ triste pensare ad un mondo diviso in Weltroniani e Berlusconiani, Rosselliani e Valliani, Marziani e Terrestri……… credo che invece ci debbano essere persone che abbiano idee che seguono la cosa pubblica con la propria testa per realizzare l’impossibile sogno di migliorare il reale. Cara voce del popolo parli con troppo rancore scegli di essere protagonista dei tuoi pensieri…….. l’iniziativa del blog è stata efficace è ha visto tanti giovani parteciparvi e spero che noi ragazzi ne organizzeremo molte di iniziative politiche, ma seguendo idee e non persone…. I valla vengono da Taranto e poi tornano….. noi e le nostre idee restiamo e cosi vale per tutti i candidati sindaci. Questa è l’essenza della partecipazione, non essere presenti solo al momento del voto, ma vivere quotidianamente la nostra realtaà con costanza e coerenza. Per questo da qualunque parte voi stiate spero che votiate seguendo questi criteri e non le comparse e i “volti nuovi”.

Lascia un commento