IL CANTIERE DELLA PARTECIPAZIONE CONTRO LE BUCHE SULLE STRADE E A FAVORE DELLA SICUREZZA DEI CITTADINI

75fbb46fc1673fab47bfdd8cd0de8616.jpg Il duro intervento del Cantiere della Partecipazione sullo stato delle strade bitontine e sulla sicurezza dei cittadini 

Per rendere una città a misura di uomo, e dare ai cittadini una vivibilità consona alle normali aspettative, non serve creare opere faraoniche, non serve costruire palazzi lustrati con oro, non è necessario attivare una serie di servizi, di cui spesso il cittadino non è utente e fruitore, specchio per le allodole da utilizzare dal politico di turno come strumento di campagna elettorale.
Per rendere una città a misura di uomo è necessario semplicemente migliorarla nelle piccole cose, perché la somma di tali piccoli miglioramenti ha come risultato un grande servizio che viene reso ai cittadini, primari referenti di ogni attività politica.
Purtroppo sembra quasi che a Bitonto i piccoli problemi, che tanto danno arrecano ai nostri concittadini, problemi facilmente visibili e riscontrabili, non siano reputati dai nostri amministratori degni di soluzione, e siano delle normali e genetiche imperfezioni a cui abituarsi.
Basti pensare al problema, esistente in ogni angolo di Bitonto, Palombaio e Mariotto, dei fossi, dei cordoli, delle buche delle strade, e ai tanti concittadini, soprattutto anziani che, non avvedendosi della loro presenza (quando piove e le buche si riempiono d’acqua è facile non vederli), cadono rovinosamente a terra, spesso con conseguenze gravi.
E se con attenzione si riescono ad evitare le buche, a procurar danno ci pensano le tantissime mattonelle appoggiate senza stabilità alcuna sui marciapiedi.
Basti pensare che, contro il Comune di Bitonto, le cause iscritte a ruolo per risarcimento danni di lesioni derivanti da cadute causate da cordoli e fossi sono circa 200.
E allora il Cantiere della Partecipazione si chiede: è mai possibile che nessun amministratore abbia mai pensato di eliminare questo problema? E’ mai possibile che sia sempre mancata la volontà politica di risolvere un problema così tanto evidente e dannoso? Eppure basta poco per migliorare la qualità della vita dei cittadini!

C.S. Cantiere della Partecipazione –Gruppo ambiente e qualità della vita
IL CANTIERE DELLA PARTECIPAZIONE CONTRO LE BUCHE SULLE STRADE E A FAVORE DELLA SICUREZZA DEI CITTADINIultima modifica: 2008-03-17T07:25:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “IL CANTIERE DELLA PARTECIPAZIONE CONTRO LE BUCHE SULLE STRADE E A FAVORE DELLA SICUREZZA DEI CITTADINI

  1. si questi sono i problemi reali della città, per cui le amministrazioni del centro sinistra non hanno fatto niente.rossiello e company stasera ci spieghino perchè i manti stradali bitontini non sono stati mai rifatti , perchè ci sono buche e dislivelli daxtutto…….basta con le chiacchiere ci vogliono risposte serie e concrete ; le strade bitontine sono rattoppate come è rattoppata la colizione rossiello.!!!!

  2. Penso che invece di attaccare continuamente le amministrazioni di centro-sinistra ed anke rossiello la FUTURA AMMINISTRAZIONE come primo punto debba far sì che quanto CAPITATO ALL’UOMO OMBRA NON POSSA PIUì RIPETERSI……non penso di chiedere la luna che sopratutto da chi è stato prefetto……………………..a buon intenditor

  3. miki il tuo messaggio è incomprensibile .non cque si tratta di attaccare il centro sinistra , si tratta di dire e vedere come stanno le cose.ieri sul quotidiano il levante si parlavo di milioni e milioni di euro stanziati dall’ amministrazione pice in dieci anni …ma per cosa?elencatecele una ad una le cose……!qualcosa è stata fatta ma è stata lasciata nel degrado e nell’ incuranza totale!!!!!

  4. Una domanda da semplice cittadino: Ma questi danni sono coperti da assicurazione o ognuno di noi ci mette la propria parte? E se questa assicurazione non esiste vorrei capire il perchè. Qualcuno di voi può chiarirmi questo?
    Un grazie al blog

Lascia un commento