GIOVANNI PROCACCI COMMENTA LE PRIMARIE DEL PD

A margine delle elezioni primarie di domenica scorsa nel PD e della conferenza stampa di lunedì 25, il sen. Giovanni Procacci interviene con una nota di chiarimento.

E’ stato un momento di grande democrazia in cui con orgoglio posso affermare che Bitonto è stata la prima città in Italia in cui si sono tenute primarie all’interno di un partito per individuare il candidato sindaco. Personalmente ho apprezzato moltissimo i quattro candidati, tutti capaci, appassionati ed entusiasti. Posso affermare con certezza che non ho assunto alcuna pubblica posizione nei confronti dei candidati, nè a favore nè contro. Ho ritenuto giusto che ciascuno di loro cercasse liberamente il consenso tra gli iscritti al partito. Il mio impegno è stato per un generale successo di primarie che io, come più volte ribadito anche pubblicamente, ho fortemente voluto e sostenuto e che la città ha dimostrato di apprezzare con l’affluenza dei 5500 cittadini, intervenuti alla consultazione.

Giovanni Procacci 

GIOVANNI PROCACCI COMMENTA LE PRIMARIE DEL PDultima modifica: 2008-02-28T09:25:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “GIOVANNI PROCACCI COMMENTA LE PRIMARIE DEL PD

  1. 5500 cittadini, vero?
    quanti voti prenderà il pd? forse -loro sperano- una quota che si avvicini al doppio di quella cifra.
    bene, se un partito alle primarie nn muove nemmeno la metà o quasi dei suoi elettori che partito è?
    e poi c’è da sottolineare che l’elettorato di picciariello -che, certo, per forza di cose dovrà esser meno numeroso alle comunali- è un elettorato molto diciamo pure mobile, quindi fatico a riconoscerlo come afferente tout court al pd stesso…
    forse nn ci rendiamo conto che il vero vincitore morale delle primarie (senza nulla togliere alla sorpresa picciariello) è stato lillino sannicandro -lo dico da uomo di destra- che, praticamente solo rispetto a rossiello (che non ha vinto: si è solo classificato primo), ne ha ottenuto solo 400 voti in meno…
    allora se rossiello, cm si sa, era ufficialmente portato da tutta la sua sezione ds e da gran parte della ex margherita, mi chiedo che fine abbiano fatto proprio i voti ds!!!!
    non solo: il 60% del pd è contro rossiello!!!
    ma lì ragionanno o no su questi dati?

  2. E’ veramente ammirabile il Senatore Procacci, che definisce “la rimpatriata dei soliti amici” di domenica un momento di grande Democrazia. Peccato che a questa Democrazia ci partecipate solo Voi con i vostri cari e pochi sparuti interessati.

    Il mondo dei giovani, di cui io faccio parte, e che bada bene a prendere le distanze da quello del PD bitontino credo non solo per età anagrafica, non riesce a percepire le parole di quest’uomo come genuine e prodighe di valori.

    In fin dei conti i numeri sulle primarie PD dicono ben poco, come sullo stesso Rossiello, portato avanti da famiglie notoriamente democristiane o tal punto inventarsi il jolly Picciariello. Non credo sia un gran percorso democratico. Già avete silurato Sannicandro, Lei in prima persona appoggiando Colasanto alle ultime regionali.

    Ma cosa crede? che siamo veramente servi sciocchi di questa cittadina?
    Vi abbiamo prestato le chiavi di questo territorio, si muova, Lei e gli attuali attori politici, a restituircele.
    Sarà l’unico gesto che possiamo apprezzare.

  3. Caro Senatore, nn ci prendiamo in giro! Queste primarie, concordiamo tutti su questo punto (legga i commenti in merito all’articolo di “Giovanni Rossiello candidato sindaco PD”, please) sono state organizzate con uno spiegamento di forze a favore di un candidato che nessuno del centro-sinistra voleva o riteneva opportuno proporre alla cittadinanza, assetata di nuovo e di punti di rottura con la precedente amministrazione (le parla una sostenitrice del centro-sinistra). Lo dimostra il fatto che, dal 2003, siamo passati da un solo rappresentante del centro-sinistra (pice) a 5 esponenti!!! NOn legge una leggera critica in tutto questo a un modo di fare privo di alcun consenso da parte della popolazione che dovreste rappresentare? Non mi dica che i 5.000 votanti delle primarie (ovvero i fedelissimi dei candidati) rappresentano, da soli, i 35.000 votanti del prossimo aprile!


  4. “Vi abbiamo prestato le chiavi di questo territorio, si muova, Lei e gli attuali attori politici, a restituircele.
    Sarà l’unico gesto che possiamo apprezzare.”

    Bellissima frase, Antonio, sei stato grande!
    … speriamo solo che non si appellino al diritto di USUCAPIONE o che le chiavi non le abbiamo perse in qualche…armadio!

    In tal caso, liberate presto l’immobile e provvederemo noi a far cambiare le serrature !

  5. Quanta ipocrisia quando, da parte del sen. Giovanni Procacci, si afferma di aver “fortemente voluto” le primarie. Ma se la candidatura del prof. Rossiello era stata già decisa dagli ex DS con l’avvallo di alcuni esponenti dell’ex Margherita. La verità è che chi veramente ha lottato duramente per ottenere le primarie all’interno del PD è stato Lillino Sannicandro nonostante avesse contro anche figure istituzionali locali dell’ex Margherita. Dare a Cesare quello che è di Cesare.

  6. Excusatio non petita, accusatio manifesta.
    Caro rappresentante del…popolo di Bitonto: il tempo è scaduto, i guasti sono stati fatti.
    Bitonto non vuole più essere una città medievale con i suoi “signori”, i suoi “vassalli”, i suoi “valvassori”, i suoi “valvassini”.
    Bitonto deve essere restituita ai suoi cittadini che con la prossima Amministrazione Comunale cercheranno di mettere riparo ai danni arrecati.
    Non lasciate un bel ricordo.
    Restituite le chiavi della città con tutti i doppioni .

  7. SIAMO STANCHI DEI SOLITI NOMI
    I VOSTRI NOMI ECLATANTI E ALTISONANTI NON HANNO PORTATO NIENTE DI BUONO A BITONTO
    E LA COSA PEGGIORE è CHE VI PAVONEGGIATE X QUELLA CHE è STATA UNA GRANDE SCONFITTA DEL PD A BITONTO
    STATE PRENDENDO IN GIRO LA CITTà, OLTRE CHE VOI STESSI (MA DI VOI POCO MI IMPORTA TANTO “STATE BENE”)

  8. concordo con l’ anlisi di lucio valla.l’ unico vincitore , come per altro avevo già detto è lillino sannicandro , che solo con le sue forze ha ottenuto solo 400 voti in meno di rossiello , appoggiatoda due forze come il senatore procacci che ha fatto una analisi non vera e l’ onorevole rossiello fratello del candidato del pd.
    Senatore è vero che non si è espresso su chi votare,ma tuuti sanno che per queste elezioni è stata costituita una ala rossiel-proccacciana e lillino sannicandro è stato lasciato solo!
    il pd è in crisi , non vi è stato alcun trionfo della democrazia , solo una sonora sconfitita per chi a bitonto ha da sempre un domino politico inconstatabile.
    tale sconfitta sarà evidente il 13 e 14 aprile…..allora amici del pd tirerete le conclusioni!!!!!
    avreste dovuto candidare una persona della società civile, non un politico noto e stranoto.

  9. Concordo con Paolo, era meglio candidare (o proporre) una persona pescata dalla società civile, un giovane, che potesse mettere d’accordo tutte le forze del centro-sinistra.

    Ricordatevi, cari senatori ed ex-parlamentari, che prima o poi tutto viene a galla….

  10. non è in discussione il pensiero del sen. Procacci, è un suo pensiero, è del tutto legittimo, ma è un pensiero approssiativo, in quanto dribbla i problemi della città e della società, rifugiandosi in un proclama, tanto retorico, quanto inconsisstente. Il senatore è
    vittima di una politica scellerata, fondata sulla menzogna, sull’ inganno e sull’intreccio, che hanno impedito alla città la sua modernizzazione, favorendo disgregazione e disperazione. Eppure Il sen.PROCACCI è certamente persona seria e capace, ma ha dimostrato tutti i limiti e tutte le contraddizioni di una politica miserabile che, con l’ apparenza dell’espermento democratico “delle
    primarie”, ha registrato il risultato “del già visto”
    Era necessario uno sforzo diverso, quello di una politica nuova, che cancellase finalmente farisei e mestieranti.
    KLARO……’
    i

  11. Che questo blog fosse davvero una bella idea, oggi ne ho solo la conferma, complimenti a tutti Voi.
    Nel condividere l’idea di tutti coloro che hanno sin’ora scritto, dico che finalmente a Bitonto si prospetta la possibilità di cambiare aria, e nel palazzo ce n’è tanto bisogno, io conosco personalmente Lillino Sannicandro e penso che sarebbe stato veramente molto meglio dello scontatissimo e grigio Rossiello, ma come molti di voi sapete nel pdi ex ds, nulla viene lasciato al caso.

  12. Ragazzi avete notato ke sul sito della lista cantiere della partecipazione sono rimasti solo loro, valori sociali e nuovo psi?……e sono sparite invece bitonto dei valori, democrazia cristiana, puglia prima di tutto, movimento per il lavoro, verdi,socialdemocrazia….. non doveva essere uno schieramento trasversale?……………..almeno qualcuno ha avuto il coraggio di togliere le altre……le divisioni poi sarebbero nel centro-sinitra

  13. miki, la questione a cui ti riferisci è stata ampiamente spiegata, e ora se dai un sguardo attento in città sono affissi manifesti, tra l’ altro messosi a disposizione già dai ragazzi del blog, in cui si dice che il dottor valla è appoggiato da forza italia, an, udc, valori sociali, nuovo psi, cantiere e lista valla . queste ultime due liste contengono tutti quei partiti a cui tu ti rifersci!!!era ed è uno schieramento coeso con due soli obbiettivi:il bene di bitonto e i bitontini!!!BASTA CON LE CHIACCHIERE!

  14. Egr. senatore, lei interviene su questo blog dopo quattro giorni dalle primarie per fare una nota di chiarimento. Mi permetto, di farle notare, che non chiarisce un bel niente, anzi.
    La sua nota appare piuttosto come uno sterile e laconicocomunicato di circostanza fatto di solito nell’immediatezza di un evento andato male.
    Sul momento democratico non si discute, ma sul fatto che Bitonto sia la prima città in Italia in cui si sono tenute primarie all’interno di un partito per individuare il candidato sindaco, cosa c’entra con il suo orgoglio?
    Pensa forse di voler passare alla storia per questo primato?
    Lei dovrebbe chiarire il perché non si sono effettuate le primarie nell’area del centro-sinistra, anzichè solo nel PD, favorendo cosi la candidatura a sindaco di una persona accettata da tutti democraticamente e consentendo una partecipazione di popolo ancora più massiccia.
    Lei dovrebbe ancora chiarire il perché si è introdotto fra le candidature il dott. Picciariello la cui storia politica non ha nulla a che fare con il rinnovamento del PD.
    Non ha pensato che quella candidatura potesse essere un elemento di disturbo per Sannicandro e Ciccarone?
    Si è accertato se i candidati (a parte il dott. Picciariello che già pensa ai suoi conti), siano ancora “capaci (di intendere e di volere), appassionati ed entusiasti”, così come lei li ha apprezzati?
    Come vede, lei non ha chiarito nulla, piuttosto ha parlato per non dire.
    Infine mi permetto di farle notare che una figura autorevole, come lei, se spreca il suo impegno solo per “un generale successo delle primarie da me fortemente volute” vuol dire che per le cose più serie non si impegna affatto.

    UN SUO EX ESTIMATORE

  15. caro miki non cercare di cambiare il tema di cui si parla qui, soprattutto x creare sterili e inutili polemiche.
    e comunque se il cantiere è diviso (falsissimo fosse solo perchè se fai attenzione tutti i creatori del cantiere li trovi tutti insieme nella sezione vicino la villa) il centrosinistra a bitonto come sta?????
    i fatti parlano chiaro e neanche il più bravo dei sofisti farebbe credere che nel pd tutti sono amabilmente insieme, pronti a governare insieme, con lealtà e rispetto reciproco

Lascia un commento