IL CANTIERE INTERVIENE NELLA QUESTIONE IPAB M. CRISTINA DI SAVOIA

4cf872bd1ac6706beec559b861bee615.jpgComunicato ufficiale del Cantiere della Partecipazione, che ribatte alle dichiarazioni del Sindaco Pice apparse ieri sulla Gazzetta del Mezzogiorno (clicca qui per leggere l’articolo.pdf)

Il Cantiere della Partecipazione alla luce delle dichiarazioni del sindaco apparse sulla Gazzetta del Mezzogiorno di Domenica 10 febbraio in cui si afferma che “L’amministrazione Comunale condivide il percorso del Cda dell’IPAB Maria Cristina di Savoia”  di Bitonto, di affidare alcuni “servizi alla persona” in concessione venticinquennale ad una azienda esterna, si pone una domanda: ha ragione il sindaco quando difende l’operato del CdA dell’IPAB Maria Cristina di Savoia o ha ragione l’Assessore ai Servizi Sociali, avv. Francesco Paolo Ricci quando in un documento diffuso agli organi di stampa nei giorni scorsi sembra prendere decisamente le distanze dalle decisioni del CdA del Maria Cristina di Savoia?

La nostra risposta è: se ha ragione l’assessore è nei fatti la sfiducia dell’Assessore nei confronti del Sindaco, se ha ragione il Sindaco, l’assessore si deve ritenere sfiduciato. In ogni caso o l’uno o l’altro dovrebbe rassegnare le dimissioni. Queste situazioni confermano quello che il Cantiere della Partecipazione e i cittadini  hanno detto e continuano a dire: che l’attuale amministrazione comunale non è più in grado non solo di affrontare i problemi della città ma è anche in uno stato di grande confusione gestionale.
A questo punto il Cantiere della Partecipazione ritiene che il tavolo della concertazione, che da quanto appare non è stato promosso prima di bandire la selezione per l’affidamento dei vari Servizi, venga organizzato adesso prima dell’apertura delle buste.

Vincenzo FIORE
Portavoce del Cantiere della Partecipazione

 

IL CANTIERE INTERVIENE NELLA QUESTIONE IPAB M. CRISTINA DI SAVOIAultima modifica: 2008-02-11T09:50:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento