LA DESTRA: ALLE ELEZIONI CON PROPRIA LISTA E PROPRIO SIMBOLO

b717a7ceb035073c27b24e90a083fc0b.jpgApprendiamo dalla stampa (Gazzetta del Mezzogiorno 3 e 4 febbraio u.s.), che il cartello composto da numerose liste civiche bitontine (Il cantiere della partecipazione), ha proposto il dott. Raffele Valla, quale futuro candidato sindaco della nostra Città. Le cronache inoltre, ipotizzano una convergenza sul candidato, anche da parte di Forza Italia, Alleanza Nazionale e Udc. Per inciso, é opportuno informare l’opinione pubblica che La Destra (partito politico nazionale che fa capo al sen. Francesco Storace) si presenterà alle imminenti elezioni amministrative, con una propria lista ed il proprio simbolo. Ciò posto, La Destra di Bitonto, pur riconoscendo le qualità ed il prestigio del dott. Valla, prende atto – con una certa sorpresa – che i naturali alleati (FI, AN, UDC), al momento, non sono in grado di esprimere autonomamente un candidato Sindaco alla guida dell’Amministrazione. Un dato politico più che inaspettato, considerate l’esperienza e le capacità rivelabili in numerosi esponenti bitontini dei partiti di centro-destra. Al di là di queste considerazioni, La Destra resta molto perplessa sull’eterogeneità della coalizione che si appresterebbe ad amministrare la Città. E’ sotto gli occhi di tutti, la sterilità di formazioni politiche partorite da un coacervo di culture. Ci chiediamo, per esempio, come potrebbe La Destra di Bitonto, convivere con partiti che ci propongono l’istituzione del registro per le unioni civili fra omosessuali; o che non condividono la nostra “tolleranza zero” nei confronti degli extracomunitari sbarcati dalle nostre parti, con l’esclusivo proposito di delinquere; o che annunciano politiche ambientali che di fatto hanno fornito risultati catastrofici al nostro Paese. Di qui le perplessità che ci inducono (insieme con molti bitontini) a riflettere sui benefici che potrebbe portare alla nostra Comunità, un’Amministrazione più simile ad un caravan serraglio che ad un laboratorio idoneo a generare il Bene Comune. Non si può escludere pertanto, la concreta eventualità che La Destra di Bitonto (con altre espressioni della società civile) possa, nei prossimi giorni, sottoporre agli alleati naturali ed all’elettorato, una candidatura alla guida della città, che raccolga intorno a sé, idee e programmi più omogenei.

Il portavoce per Bitonto de “La Destra”
Gaetano Di San Leonardo

LA DESTRA: ALLE ELEZIONI CON PROPRIA LISTA E PROPRIO SIMBOLOultima modifica: 2008-02-06T09:10:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento