SOLE ED ENERGIA: IL CONFRONTO SULLE PAGINE DI BITONTO.MYBLOG

a843de5a30f064ca1dd86c7d96a038f7.jpgEsattamente la settimana scorsa pubblicammo il comunicato stampa ufficiale del Cea Elaia che annunciava l’arrivo di finanziamenti per 4 scuole della città per l’energia pulita (clicca qui per leggerlo).
Al di là dell’iniziativa, lodevole e di grande impatto educativo, un nostro utente giorgio chiedeva alla piazza telematica info e opinioni proprio sulla emergenza energetica, sulle reali prospettive di sviluppo alternativo, sulla fattibilità di progetti simili per la nostra città.
L’ingegner Mercurio (cui va il nostro ringraziamento per la disponibilità), dello Staff del CEA Elaia, Centro di Educazione Ambientale di Bitonto, ci aiuta a trovare alcune di queste risposte con il suo commento, che postiamo di seguito.

Come Centro di Educazione Ambientale, già da tre anni, cerchiamo di promuovere l’educazione ecologica dei cittadini, di assicurare la fruibilità della normativa in materia ambientale, nonché di perseguire la promozione del territorio nel senso più generale. Ed è proprio per adempiere a questo nostro mandato che abbiamo in questi anni organizzato ben due convegni per informare cittadini ed operatori dell’importanza delle fonti rinnovabili e del fotovoltaico in particolare.
Su queste stesse tematiche (energia sostenibile e lotta ai cambiamenti cliamatici) abbiamo curato l’organizzazione e l’animazione, per conto dell’Assessorato all’Ecologia della regione Puglia, della ultime due edizioni della Settimana per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS).
Tutto questo al fine di informare su quanto è stato già svolto e prodotto e che tra breve sarà anche disponibile sul nuovo sito del CEA, in costante aggiornamento (www.elaiabitonto.it).
Comunque rimando al sito della manifestazione DESS 2007 www.eco2logicamente.it per scaricare gli atti del convegno sul fotovoltaico tenutosi venerdì 9 novembre 2007 a Terlizzi, contenenti informazioni relative a costi, opportunità, fattibilità economica e produttività della tecnologia fotovoltaica.
Per concludere, esprimo un pensiero – penso da tanti condiviso – che cioè sia finalmente il momento di cambiare mentalità. Il sole offre energia in quantità superiori alle nostre necessità. Anche in tempi di “fame energetica” come questi, l’energia che il sole irradia continuativamente sulla terra è pari a 10.000 volte il fabbisogno energetico mondiale. Per coprire, ed esempio, il fabbisogno energetico mondiale, con il fotovoltaico, sarebbe sufficiente, considerando le condizioni di radiazione solare europee, una superficie di 145.000 km2, che corrisponde all’1,5% della sola superficie europea.
Qui però occorre che mi fermi, perché si potrebbe aprire un altro discorso ben più ampio che spazia dalla necessità di una diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico, alla necessità di rivedere i nostri “stili di consumo” dell’energia, dalla discontinuità della produzione di energia dalle fonti rinnovabili, alla necessità di “vettori energetici” che ne assicurino la continuità,… argomenti che in parte verranno trattati all’interno del bando ministeriale “Il sole a scuola” che promuove sia la realizzazione di piccoli impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici sia l’avvio di un’attività didattica volta appunto alla realizzazione di analisi energetiche e di interventi di razionalizzazione e risparmio energetico nei suddetti edifici, tramite il coinvolgimento degli studenti.

 ing. Nicola Mercurio

 

SOLE ED ENERGIA: IL CONFRONTO SULLE PAGINE DI BITONTO.MYBLOGultima modifica: 2008-01-16T08:15:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “SOLE ED ENERGIA: IL CONFRONTO SULLE PAGINE DI BITONTO.MYBLOG

Lascia un commento