RICOVERATI I PRIMI DUE PAZIENTI ALL’HOSPICE “MARENA”

faa0f21f34000a1e599fffdb57a2d4e5.jpgL’Hospice Aurelio Marena, la struttura di ultima generazione ideata e costruita per offrire cure globali ai malati terminali di cancro, apre finalmente le sue porte ai destinatari naturali dei suoi servizi: gli ammalati.
Il centro, inaugurato lo scorso luglio, stamattina ha registrato i primi due ricoveri, andando così a completare il ventaglio della propria offerta assistenziale finora legata soprattutto ad assistenza e cure domiciliari. Tra i più grandi d’Italia con i suoi 30 posti-letto, l’Hospice si pone nel panorama nazionale della sanità come una realtà assolutamente innovativa, che guarda al malato, e non più semplicemente alla malattia, nella sua totalità, clinica, affettiva, emotiva.
Il rettore del Santuario dei Santi Medici, nonchè presidente della omonima Fondazione cui si riconosce il merito della creazione della struttura, don Ciccio Savino ha ottenuto proprio ieri dalla Regione Puglia e dalla Asl l’accreditamento sanitario e le necessarie autorizzazioni all’esercizio, sottoscrivendo contestualmente i relativi protocolli davanti ai funzionari dell’assessorato alla Sanità della Regione Puglia.
Grazie all’Hospice, per molte famiglie, per molti ammalati, soprattutto quelli per i quali la scienza ha riconosciuto lo stato incurabile della malattia, il 2008 sarà davvero un anno migliore.

Bitonto.myblog
       

RICOVERATI I PRIMI DUE PAZIENTI ALL’HOSPICE “MARENA”ultima modifica: 2007-12-22T10:00:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “RICOVERATI I PRIMI DUE PAZIENTI ALL’HOSPICE “MARENA”

  1. si parlava dal punto di vista della città… del BENE COMUNE…sai cosa significa bene comune???? comunque …..visto che come al solito siamo ai personalismi e alla difesa d’ufficio….. sospendiamo qui ogni commento…. nuon natale

Lascia un commento