UN CAMIONISTA BITONTINO VITTIMA DI UNA BANDA DEI TIR

Un’auto dei carabinieri, durante un inseguimento ad una vettura con tre rapinatori sulla SS 100 , è finita contro un muretto e si è ribaltata. I due militari a bordo hanno riportato solo lievi contusioni, mentre i banditi sono riusciti a fuggire. E’ accaduto ieri mattina all’alba, nei pressi dell’uscita per Noci, in direzione Taranto. Un autotrasportatore di Bitonto è stato bloccato da quattro uomini armati e costretto a salire sulla loro auto, un’Audi A8, mentre uno dei malviventi si è impossessato del mezzo, carico di elettrodomestici e materiale elettronico. Il malcapitato camionista, liberato poco dopo dai malfattori alla periferia di Sammichele di Bari, ha telefonato al “112″ denunciando la rapina. Una pattuglia ha intercettato l’auto dei rapinatori sulla provinciale 125 che collega Sammichele di Bari ad Acquaviva delle Fonti e dopo alcuni chilometri di inseguimento, l’auto dei carabinieri, a causa del manto stradale viscido, si è schiantata contro un muretto a secco, ribaltandosi. Soltanto dieci giorni fa, nella stessa zona, un’Audi A/6, dopo aver tamponato ad alta velocità una utilitaria, venne abbandonata dagli occupanti poco prima dell’intervento dei carabinieri. I militari accertarono la provenienza furtiva dell’auto, dotata di una lastra in acciaio posta a protezione dei sedili posteriori, e trovarono a bordo due apparati ricetrasmittenti nonche’ numerosi arnesi da scasso. A seguito del violento urto, la ragazza 21enne di Casamassima, che viaggiava a bordo dell’auto tamponata dai banditi, è deceduta dopo alcuni giorni.

Fonte: agi
News pubblicata il 7 novembre 2007; ore 9.30

UN CAMIONISTA BITONTINO VITTIMA DI UNA BANDA DEI TIRultima modifica: 2007-11-07T09:30:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo