IN MANETTE UN BITONTINO PER TENTATO FURTO IN UNA CAVA

Stavano rubando un macchinario industriale di ingente valore da una cava a Cassano Murge. Ma sono stati sorpresi e bloccati dai carabinieri. Con l’accusa di furto aggravato sono così finiti in manette due uomini.
Si tratta di due operai, G. M., 40.enne di Bitonto e R. M., 20.enne di Grumo. Gli arresti sono avvenuti nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio. Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri i due si erano introdotti in una cava che estrae e lavora argilla per la produzione di oggetti e mattoni in terracotta. Avevano già caricato su un grosso camion non solo ringhiere e materiale ferroso ma soprattutto un importante macchinario per il taglio di pietre e marmo. La sottrazione del macchinario di fatto avrebbe comportato il blocco dell’attività dello stabilimento.
Una pattuglia dei carabinieri si è insospettita per gli strani movimenti a tarda sera. Sono intervenuti sul posto ed hanno scoperto i due uomini in flagranza di reato. Accompagnati in caserma, i due sono stati arrestati e poi condotti al carcere di Bari. Avevano pensato anche a camuffare il furto. Sul loro camion sono state trovate numerose bolle di accompagnamento, tra cui anche quella, ovviamente falsa, del macchinario e del restante materiale che stavano rubando. Questa documentazione sarebbe stata esibita in caso di un controllo stradale.

Fonte: www.notizie-online.it
News pubblicata il 30 ottobre 2007; ore 9.13

IN MANETTE UN BITONTINO PER TENTATO FURTO IN UNA CAVAultima modifica: 2007-10-30T09:16:54+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo