DOMANI LA PROCESSIONE DEI SANTI MEDICI

3afc952c5aecb293d9bc483b643a8de9.jpgDopo che il maltempo ha fatto saltare la processione domenica scorsa, domani mattina si terrà l’intorciata dei Santi Medici, con le maestose immagini che verrano portate per le vie della città. Questa volta il tempo dovrebbe essere clemente e non dovrebbero esserci problemi nel completare la processione.
Rispetto a domenica scorsa alcuni cambiamenti. La processione inizierà subito dopo la conclusione della Messa delle 8,00 celebrata dal vice parroco del Santuario, Don Domenico Minafra. Alla processione non parteciperanno le immagini di San Lorenzo e dell’Angelo Custode. La messa al ritiro della processione non sarà celebrata dell’Arcivescovo, che in questi giorni è impegnato nella visita pastorale alla Chiesa del Crocifisso – Parrocchia di San Silvestro Papa. Sarà pertanto sostituito dal rettore del Santuario, Don Ciccio Savino. Da sottolineare quest’anno la partecipazione ai festeggiamenti di un gruppo di pellegrini provenienti dall’Argentina, in rappresentanza delle migliaia di devoti ai Santi Cosma e Damiano residente nel paesesudamericano. A queste si aggiungono pellegrini che arrivano da paesi, vicini e non, in quantità sempre crescente. A testimoniare come il percorso intrapreso dal Santuario di portare le Reliquie (e quando possibile le immagini dei Santi Medici) al di fuori della nostra città stia portando i suoi frutti in termini di notorietà del Santuario.

News pubblicata il 27 ottobre 2007; ore 18.55
Fonte: bitonto.myblog

DOMANI LA PROCESSIONE DEI SANTI MEDICIultima modifica: 2007-10-27T18:55:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “DOMANI LA PROCESSIONE DEI SANTI MEDICI

  1. Vi saluto e ringrazio dal’Argentina. Devo dire a tutti voi la nostra emozione di questi “due domeniche” la prima sotto la pioggia e dopo la domenica sucessiva per fare la processione al completo. Veramente un bagno di fede, e un ritrovarci con questa fede vera e profonda che tanti bitontini che mai ritornarono, ci hanno lasciato seminata nel cuore di tutti noi figli e nipoti di bitontini. Ci sentimo como a casa nostra. Grazie per tanti mani che ci hanno presso, per tanti malati che ci hanno dato loro coragio a noi nel nostro caminare. Grazie nel Santuario a tutti e a ciascuno che ci hanno accolti. Alla confraternita del Rosario che ci hanno percorrere senza fretta il patrimonio della Settimana SAnta. Grazie alla amicizia del comitato feste patronale Maria ss Immacolata di piazza Cavour che con dire che siamo della confraternita dei Santi Medici di Buenos Aires si brindarono di cuore. Grazie per vivere una processione accanto a loro e ai Santi Medici nostri prottetori, e perche senza sosta abbiamo poduto compartire con voi tanta religiositá cosi forte. A presto con tutto cuore. Luigi

  2. Ciao Luigi
    siamo felici che molti amici bitontini ci seguano anche dal Nuovo Continente, la cosa ci fa molto onore!
    Ci segua nei prossimi giorni, venerdì inaugureremo una nuova sezione dedicata proprio ai bitontini nel Mondo…
    …l’aspettiamo!

  3. Ciao mi chiamo Salvatore , sono dal quartiere della Boca di Buenos Aires del´Agrentina , sono il compare di Luiggi, e veramente mentre lui mi racontava la sua visita alla cita di Bitonto, al santuario dei Sanri Medici , e alla confraternita del Rosario, comitato feste patronale Maria ss Immacolata, alla gente del santuario , come lui mi diceva tutto quello che avevano vevuto in sieme a voy ,mi sembra troppo emozionante perche viveva la emozione del mio fratello Luigg, e vi ringrazzio anche per vostri saluti.
    Come voi sapete noi qui in nostro quartiere, nel comitato amiamo con tutto il nostro cuore ai Santi Cosma e Damiano, e lavorimao anche come voi per difondere la sua devozionecon un profondo sentito di religiosita, siamo molto contenti per questo incontro, con nostri fratelli, un abraccio a tutti. – Salvatore.

  4. Ciao Salvatore,
    è sempre un grande piacere e provoca grande commozione leggere messaggi che arrivano dai nostri concittadini che vivono al di là dell’oceano. Leggere, poi, delle emozioni provate durante un qualsiasi soggiorno qua in Italia è ancora più toccante.
    Scorrendo le tue righe cercavo di immaginare l’espressione di Luis mentre raccontava il viaggio e quella di voi che lo osservavate con sguardi a metà tra l’invidia e la voglia di ripetere le stesse emozioni.
    Nel nostro piccolo, l’obiettivo che ci poniamo è di regalarvi una parte delle emozioni che Luis con il suo racconto vi ha trasmesso, nell’idea, convinta e profonda, che il legame che ci tiene uniti sia molto più forte della distanza di migliaia di chilometri.
    Per cui siamo noi che vi ringraziamo e vi auguriamo fortuna, nella speranza di incrementare sempre più le occasioni di incontro e di scambio.

I commenti sono chiusi.