COSA CI GUADAGNA L’UOMO DALLA SUA FATICA SOTTO IL SOLE?

46d00ebcbb3f4bcf4ba50372fb0cc399.jpg

Giovedì 25 ottobre

La scena è tutta del celebre attore Carlo Rivolta, che inaugura la stagione teatrale del Traetta con uno spettacolo imperdibile

QOHÉLET è il nome del personaggio che dà il titolo al Libro della Bibbia.
Significa “uomo dell’assemblea” (da qui la traduzione greca, poi italiana, “Ecclesiaste”). E’ un uomo che, attraverso il dialogo con la comunità intorno a lui si interroga e interroga sul senso del vivere.
Qohélet è un filosofo di piazza, di strada: lì, in mezzo alla gente, vive e fa vivere la sua ricerca.
Questo, come altri Libri biblici, ha le sue radici nella tradizione orale e le sue parole sono state per secoli comunicate e interpretate dalla voce e dal gesto, per assumere forma scritta intorno al 250 a.C.
Recitazione, canto e gesto si alternano in questa rappresentazione scenica in cui notevole importanza ha la parte musicale, affidata al canto dell’attore e ad un quintetto d’archi con pianoforte e batteria.
L’allestimento scenografico evoca una piccola piazza in cui si muove il personaggio che, attraverso i linguaggi incessantemente intrecciati della commedia e della tragedia, percorre tutte le contraddizioni raccolte nel testo.

Teatro Comunale Tommaso Traetta
ore 21.00
ingresso 10 euro
(ridotto 5 euro)

FILOSOFANDO 

COSA CI GUADAGNA L’UOMO DALLA SUA FATICA SOTTO IL SOLE?ultima modifica: 2007-10-25T09:00:00+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo