IO BITONTO TV E TU?

I cacciatori di informazioni: noi e btv, voi e la dinamica dei commenti, confidando in una cittadinanza attiva!!!  La stampa può contribuire a creare pregiudizi e stereotipi. I media possono però contribuire a creare le condizioni per il dialogo, l’accoglienza, la convivenza pacifica fra persone di differente cultura ed origine.  La stampa si trova oggi a dover affrontare una dura … Continua a leggere

CARI MATURATI…

A maturità conclusa, l’estate più lunga e le scelte che potrebbero cambiarti la vita. Lettera ai maturati, Confidence ci mette il suo zampino “Si ripensa all’adolescenza, quando si avevano grandi velleità e si pensava che il mondo era nostro: ma potevamo acciuffare poco, perché troppo giovani.” Mario Luzi Ed ecco ci qui, gli esami sono finiti o quasi. La tanto … Continua a leggere

MATURITÀ T’AVESSI PRESO PRIMA!!!

“Chiunque abbia concluso con l’esame di maturità i suoi studi superiori si lamenta dell’ostinazione con cui è perseguitato dal sogno angoscioso di essere stato respinto di  dover ripetere un anno, eccetera” S.Freud, 1899 (“L’Interpretazione dei sogni”). “Notte di lacrime e preghiere, la matematica non sarà mail il mio mestiere e gli aerei volano in alto tra New York e Mosca, … Continua a leggere

PAPARAZZIAMOCI UN PO’

Il carnet del viaggiare: il cellulare dalle mille funzioni. Confidence ci mette il suo zampino e forse anche il suo click 1900 e oltre…… Quanti viaggi, quanti taccuini, tutti i viaggiatori del passato, oltre a scrivere, disegnavano e a volte gli riusciva particolarmente bene che molti diventavano pittori famosi.  Ed ecco molti paesaggi, donne intente a impastare il pane, bambini … Continua a leggere

IL DISCOBUS FA FIGO?

All’indomani dello start del Discobus a Bitonto, Confidence riflette sulle stragi del sabato sera e sulle cifre da brivido di questa guerra senza fucili. Gli enti pubblici e i trasporti si armano contro “la strage del sabato sera”. Nessuna arma solo un mezzo: un pulman. Nasce il Discobus che da ieri può salvarti la vita; il bus al posto dell’auto … Continua a leggere

UNA GUERRA SENZA FUCILI: CONFIDANDO NELLA “PACE”

Da katedromos – appuntamento con l’educazione stradale della scorsa settimana – all’iniziativa discobus che partirà questo weekend: la sicurezza in auto e moto è un argomento ‘terribilmente’ attuale in città. E Confidence ci dà la sua riflessione… 250.000 morti e 10 milioni di feriti: il bollettino di una guerra senza fucili. Ogni giorno qualcuno “rinuncia” alla vita senza un ma … Continua a leggere

OMAGGIO ALLA BIENNALE

LA PITTURA È  PIÙ FORTE DI ME; MI COSTRINGE A DIPINGERE COME VUOLE LEI (Pablo Picasso) Omaggio alla Biennale di Puglia (vai alla rubrica dedicata: clicca qui) , l’arte che si fa strada, reinvenzione, rinascita. L’opera d’arte, creazione solo del suo autore, appartiene a chi sa evocarla, riconoscerla e immaginarla: è viva e necessaria fino a quando produce dibattiti e … Continua a leggere

STORIE DI ORDINARIA OMOFOBIA

  Sono Passati ormai 18 anni da quel lontano 17 maggio 1990 quando L’Organizzazione mondiale della Sanità eliminò l’omosessualità dall’elenco delle malattia mentali (l’omosessuale era solo un pazzo che poteva essere curato attraverso specifici percorsi psichiatrici). Nata su iniziativa di Louis-Georges Tin curatore del Dictionnaire de l’homophobie (Presses Universitaires de France, 2003), si celebra il 17 maggio di quest’anno la … Continua a leggere

BITONTO BEACH: CON LE PINNE, IL FUCILE, GLI OCCHIALI…

Costumino, telo mare, crema solare e cellulare: i kit del bitontino che si prepara alla tintarella è pronto, il countdown per l’estate 2008 è iniziato e forse qualcuno l’ha già azzerato. Siamo tutti in procinto a sognare, con le migliori intenzioni di andar via, mare, sole, acqua pulita e lontano possibilmente:  perché qui il mare fa schifo e per non … Continua a leggere

IL MALESSERE DEL BENESSERE. NEI GIRI VORTICOSI DI DROGA

    I nuovi dandy: griffati dalla testa ai piedi, capelli alla nazi o ai fratelli Ghallagher e sneakers ai piedi. I Costantini di turno (sulla scia del famosissimo programma di Maria De filippi) ormai invadono le nostre città sono distinguibili o meglio sembrano tutti uguali anzi ci si spaventerebbe se non li incontrassimo, sfrecciano sulle moto o sulla cabriolet … Continua a leggere