VITTORIA CONVINCENTE PER L’US BITONTO NELLA 4° DI CAMPIONATO

A caccia del gol per tutto il primo tempo i neroverdi fanno loro la partita solo nel secondo

1010539582.JPGLa tanto agognata prima vittoria in campionato è finalmente giunta in maniera piuttosto netta, anche se ottenuta contro una formazione – il S.A. Abate – non molto dotata. A sorpresa Mister Ruisi schiera una formazione molto offensiva con Infantino prima punta, sorretto da Persia, Logrieco e Di Bitetto sulla destra. Bastano 13 minuti a Infantino per liberarsi della pressione di Itri e puntare l’area, ma il difensore campano lo trattiene per la maglietta e l’ammonizione è inevitabile. Per osservare il primo tiro in porta bisogna però aspettare il 17’, quando Logrieco scocca dal limite una conclusione potente ma centrale, ripetendosi al 26’ con un tiro che sfiora il palo alla sinistra del portiere bianco rosso. Ancora lui, un minuto più tardi, pesca con un sontuoso loft Infantino, in area che incrocia troppo la traiettoria del tiro. Al 30’ decide di fare tutto da solo e soltanto il tentativo disperato di Pepe impedisce all’attaccante di gonfiare la porta ospite. Il forcing neroverde produce al 31’ un’azione manovrata, conclusa col colpo di testa finale di Di Bitetto che finisce alto. A 5 minuti dal termine un calcio piazzato di Cimadomo mette in condizione Logrieco di “spizzare” di testa una palla insidiosissima, che si perde di poco oltre la traversa. A 60 secondi dalla fine del primo tempo, il Bitonto rischia la beffa quando un rimpallo fortunoso mette Stantione a tu per tu con De Marco, ma il tiro fortunatamente si stampa sulla traversa. L’unico sussulto della squadra campana è anche l’azione più pericolosa dell’intera frazione di gioco.

Al rientro in campo il copione si ripete ed è spettacolare l’azione che al 10’ vede Logrieco servire Infantino, il quale dribbla due avversari sulla sinistra e mette in area un cross su cui si avventa di testa Di Bitetto; la palla finisce di pochissimo sopra la traversa. Al 15’ la svolta: Infantino, lanciato a rete, viene strattonato ancora da Itri; doppia ammonizione e doccia anticipata. Cinque minuti più tardi Martellotta, subentrato a Di Bitetto, si libera in un metro di 3 avversari e lancia Persia che però sbaglia il controllo e consente l’uscita del portiere ospite, protagonista  anche 1 minuto dopo, quando  si distende sulla destra su un gran tiro di Infantino. La difesa dei leoncelli intanto è fin troppo brava e un eccesso di sicurezza di Modesto mette in condizione Riccardi di trovarsi solo di fronte a De Marco, che ipnotizza l’attaccante biancorosso e la palla finisce a lato. Termina al 28’ l’ansia dei tifosi neroverdi: Infantino sulla sinistra del fronte d’attacco bitontino si libera del suo diretto marcatore e serve in area Persia, al quale non resta che spingere la palla alle spalle dell’incolpevole Giugliano. La tribuna trema di gioia e i nazgul fanno festa.
Tre minuti più tardi Cimadomo recupera una gran palla a centrocampo e scarica su Persia, che ricambia il favore al suo compagno d’attacco consentendogli di battere per la seconda volta il portiere avversario. Gli ultimi 15 minuti servono solo per vedere Infantino divorarsi un gol già fatto e ammirare la gran parata di Giugliano (il migliore dei suoi) su un bel tiro del solito attaccante neroverde, utile ad evitare un passivo più pesante alla sua squadra.
Al di là del successo coi campani, la spregiudicatezza di Mister Ruisi, che a molti sembrava un azzardo, ha ottenuto di infondere maggiore sicurezza nei suoi uomini, apparsi più coscienti dei propri mezzi. Di Bitetto sulla fascia, seppur in modo discontinuo, è stato pericoloso come mai prima d’ora non era riuscito a nessuno in quel ruolo. I meccanismi di difesa sono molto ben collaudati e l’unico rischio che sembra correre è quello di “piacersi” troppo. L’innesto di Cimadomo in mediana non poteva portare da subito grossi miglioramenti alla fase di possesso palla ma il secondo gol è frutto di un suo recupero prodigioso; anche Gambino, le cui prestazioni precedenti avevano suscitato perplessità, è cresciuto molto, segno questo che aveva solo bisogno di tempo per integrarsi, tanto che contro il S.A. Abate è stato gladiatorio. Resta da vedere quale impatto avranno su questa squadra formazioni più dotate di quella biancorossa.

Clicca sulle foto per ingrandirle

1010539582.JPG317897618.JPG1826721642.JPG

Vito Schiraldi
VITTORIA CONVINCENTE PER L’US BITONTO NELLA 4° DI CAMPIONATOultima modifica: 2008-09-29T08:52:00+00:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento