PROMETTO DI AMARTI E ONORARTI…..

Una chiacchierata con Mariangela mi ha aperto la mente e non so se forse l’aprirà anche a voi: le corna spuntano come funghi

784402265.jpg

L’estate ha ormai chiuso i battenti e bisognerà cimentarsi in altre situazioni per attuare il cosiddetto tradimento. La liturgia del tradimento estivo si ripete quasi immutata anno dopo anno, con schemi che differiscono poco dalle commedie italiane anni ‘50 e ’60. nche quest’anno, ho visto convogli carichi di mariti che ogni venerdì raggiungevano mogli e figli al mare, ribattezzati poco elegantemente su tutte le riviere “treni dei cornuti”.
Oggi l’ultima frontiera della trasgressione è la fedeltà dura e pura. Risulta eccentrico chi mantiene le promesse, non chi si scatena incurante della canicola appena il legittimo compagno gira l’occhio. Il tradimento è ancora tabù eppure tutti siamo stati almeno una volta vittime o carnefici è che come alle solite non vogliamo parlarne; maschi e femmine si danno alla pazza gioia e nel Belpaese le corna spuntano come funghi; purtroppo sono sempre più numerose le persone che se le ritrovano sulla testa. Stando alle ultime statistiche due maschietti su tre (il 70% degli italiani, dati Asper), vorrebbero tradire la propria donna (moglie, fidanzata o convivente che sia) o lo hanno già fatto. Le signore donne dal canto loro hanno da tempo smesso gli abiti delle mogliettine tutte casa e marmocchi. La stessa fonte dice che il 64% di loro si fa un baffo del dovere coniugale. Il tradimento al femminile ha un andamento a parabola con il punto più basso nell’età verde – solo l’11% delle diciottenni ammette tradimenti – e raggiunge l’apice alle porte della terza età – il 58% delle cinquantenni rivela scappatelle. Le madri sono più mandrille delle figlie o hanno solamente avuto trent’anni in più a disposizione per commettere l’adulterio? Come dire: prima o poi l’occasione arriva…Infatti l’87% delle mogli sogna di tradire il marito, già ma con chi? Ma con l’uomo forte, muscoloso, insomma con un tipo maschio. Ma quali smancerie e romanticismo! Le donne del 2000 tradiscono solo per sesso. Il marito pensa alla partita, fa gli occhi dolci alla segretaria o péncola di fronte alle sbarbine? E io lo cornifico, almeno nei sogni, con Gino il muratore (22%), oppure con Fernando l’idraulico (20%) o Battista il giardiniere (16%).Personalmente ho visto gente e situazioni raccapriccianti: in giro per shopping, avanti a me due coppie, due mogli coi passeggini, dietro i due classici mariti trascurati (calvizie e panzella a gogo) che si guardavano sbavando tutte le tipe che passavano commentando culi e tette, ditemi che non ne avete mai incontrato? Questo è l’uomo medio che la maggioranza delle donne sposano e rendono padre dei loro figli, un uomo squallido che non onora il loro amore e magari le mogli invece di condannare i mariti condannano le donne stesse…
Roba da pazzi…
Adulterio (dal latino adultare: corrompere), da sempre in diverse culture e religioni, è stato considerato come l’infrazione al patto coniugale, quello della fedeltà reciproca. Da sempre, le stesse culture e religioni che condannavano l’adulterio, non usavano o usano lo stesso metro di misura per uomo e donna: quello maschile è sempre stato maggiormente tollerato. Si finisce il più delle volte in un meccanismo perverso di costrizione. Non solo si è costretti a rimanere nella coppia coniugale per rispetto del vincolo e dei figli, per paura del cambiamento, ma si è costretti anche, paradossalmente, a rimanere all’interno della coppia adultera per continuare a salvare quella coniugale.
Una chiacchierata con Mariangela mi ha aperto la mente e non so se forse l’aprirà anche a voi. Perché una donna tradisce?
Non ha importanza quanti anni ho, voglio solo dare la mia personale testimonianza sul tema dell’adulterio. Ho tradito un marito “perfetto”. Ho vissuto il mio adulterio come un “forte” sentimento.Ho conosciuto l’ “altro” senza cercarlo e senza volerlo, e non importa neanche come e dove. L’ho conosciuto, semplicemente, per caso, per una serie di circostanze fortuite, e sono caduta nel suo abbraccio. E’ stato bello lasciare il possesso della volontà solo al tuo corpo, spegnere il cuore, gioire di sensazioni fisiche, vibrare di pienezza e di appagamento fisico, perdersi e liberarsi, gridare al tuo corpo che ti fa stare bene.
Ho tradito la fiducia di una persona che aveva stima di me, che mi vuol bene anche se tra noi non c’è un rapporto stabilito e certificato. Dovremmo provare a chiederci che cosa ci manca.
Dici che tuo marito non meritava il tuo adulterio, forse nessuno merita di essere tradito, ma se accade qualcosa è mancato.

Sono lontanissimi i tempi in cui la coppia, più o meno sinceramente, stava insieme per amore. La fedeltà al partner? Tra i problemi coniugali ci sono anche quelli appena percepibili ma comunque molto pericolosi, come il senso di noia, che i partner giustificano con la stanchezza e il troppo lavoro. Sono problemi che tendono a essere sottovalutati per molto tempo. Anche se nessuno dei due è disposto ad ammetterlo, in alcuni matrimoni l’amore si trasforma gradualmente nel suo lato oscuro: l’odio.
La maggior parte di noi vive credendo che le crisi coniugali capitino solo alle altre coppie.
È come se il matrimonio rappresentasse una sorta di “banca” in cui mettere al sicuro i propri bisogni di stabilità e di maturazione.
L’amore vero però non si lascia dividere: per capire se si vuole stare accanto al proprio uomo o partire alla ricerca dell’altro, bisogna essere intere. Bisogna, cioè, ricomporre le parti di sé che non si è riuscite ad armonizzare e che ora ci spingono alla ricerca di facili trasgressioni.

Antonella Natilla – in foto: Gli amanti -Magritte
PROMETTO DI AMARTI E ONORARTI…..ultima modifica: 2008-09-28T11:35:38+02:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “PROMETTO DI AMARTI E ONORARTI…..

  1. complimenti per l’articolo, cerca di desrcivere con equità di vedute una realtà tanto dilagante, quanto complessa.
    i motivi di tale gesto possono essere tanti e a volte soggettivi, però come spesso accade (non sempre) è anche grazie a tale gesto che ci si rende conto di quello che si può perdere nella vita reale e quotidiana.
    A volte non tutti i mali vengono per nuocere!

  2. l’articolo è bellissimo Antonella.
    brava … complimenti.

    l’argomento, però, meriterebbe di essere trattato con molta calma e tranquillità.
    penso che in molti abbiano moooolto da dire.

    oggi il tradimento è stato finanche depenalizzato (quasi) dalla chiesa.
    ormai i preti non si scandalizzano più quando qualcuno va a confessare un tradimento.
    questo non significa accettare questa normalità.

    magari un’altra volta approfondiamo.

    ancora complimenti.

  3. miei cari, punto di domanda:
    e se fosse il matrimonio il più volgare dei contratti?
    e se fosse il matrimonio il tradimento dell’Amore?

    …Amor li tiene uniti gli affetti naturali e non domanda riti nè lacci coniugali… da un’antica canzone anarchica
    Gino Ancona

  4. brava ottavia, come al solito non era questo l’argomento di discussione!
    per tornare al tradimento, penso che sia quasi fisiologico nella storia di un rapporto di coppia (ripeto di coppia e non tra coniugi) se non addirittura salvifico del rapporto stesso.
    naturalmente guai a fregiarsi di questo prestigioso titolo ed a investirsi di questo carisma per quelli che non hanno nessuno da tradire, e che si prestano alla causa “altrui”, essi rimarranno sempre un utensile, merce di scambio, dei talebani, degli abusivi, dei pirati della rete dei rapporti.
    complimenti ad antonella per l’articolo sagace.

  5. Secondo me il tradimento non è mai fisiologico, è sempre un tradimento.
    tradire o essere traditi è una delle esperienze più brutte della vita, qualsiasi esso sia ( tra amanti, tra parerenti tra amici stessi).
    Se si volesse tradire la eprsona con cui sis ta insieme o la si tradisce non è per niente fisiologico.
    Basta accettare i propri limiti e avere il coraggio di star soli.
    Personalmente conosco personbe tradite e traditori e purtroppo l’ipocrisia in cui vivono è abberrante: non accettare la realtà o far finta soprattutto che le cose vadano per bene.
    come si fa a dormire, a tornare a casa e cotninuare che tutto è tranquillo?
    come si fa ad accettare che il proprio uomo ogni tanto ti tradisce perchè è un suo bisogno fisiologico?
    quello lì non è un uomo?
    e la donna?
    abbandonate le frustrazioni e abbiate il coraggio di essere sempre sinceri.
    Perchè in tutto questo chi si tradisce è soprattutto se stessi…..

  6. mia cara mo te lo spiego:
    Purtroppo siamo stati abituati da un moralismo che ha prodotto solo danni a confondere l’Amore con il possesso, gli elementi debboli che acquisiscono forza con il possesso di altri individui che siano schiavi,soldati o amanti e di li la necessità del contratto dei lacci delle catene che sia scritto, sottoscritto o giurato non cambia e quando non è rispettato tradito.

    Proviamo semplicemente a pensare che l’Amore è quella cosa che naturalmente ti rimette in rapporto armonico con l’Universo e, visto che siamo semplicemente tutti elementi dell’Infinito sarebbe normalissimo rapportarsi con Amore.

    E’ da tener conto che anche il nostro corpo il nostro essere è un’altro “Universo” dell’Universo e il rapporto armonico con noi stessi e in noi stessi è essenziale e l’orgasmo ha una funzione insostituibile

    E mo per stringere provate a far memoria su voi stessi quando trombate con il marito o la moglie fidanzato/a o in icontro casuale e quando se vi è capitato e spero proprio di si avete fatto l’Amore.

    L’Amore è e può essere solo espressione di Libertà e in Libertà
    con Amore un eterno cornuto
    Gino Ancona

  7. ..molti sostengono che gran parte delle “crescite” di corna e della
    loro ramificazione, dipenda da un fattore “alimentare” e cioè il
    “mangiare ogni giorno la stessa minestra”
    questo comporta una assuefazione e quindi una conseguente perdita del “gusto”
    perciò è inevitabile che ogni partner o con la fantasia o con i fatti cerchi “minestre diverse”
    questa premessa se riferita a una coppia che vuole vivere
    soltanto delle esperienze più o meno passeggere, non crea nessun problema di corna, finito un rapporto se ne apre un’altro, fine
    ma se la riferiamo a una coppia più “seria” e “stabile” e quindi
    sposata, il discorso deve tener conto di tanti altri fattori, amore,
    rispetto, fedeltà, complicità, progetti condivisi, spiritualità ecc.
    tanto per citarne alcuni
    tornando all’articolo di antonella e quindi alla sua chiaccierata con
    mariangela, mi pare di capire che quest’ultima tradisca “un marito
    perfetto” solo per evasione, perchè insoddisfatta sessualmente
    .”è stato bello lasciare il possesso della volontà, spegnere il cuore”
    gioire di sensazioni, di vibrazioni e di appagamento fisico…….ma se accade, qualcosa è mancato” dice ancora mariangela
    è mancato un partner “amante”, cosa fondamentale in un rapporto
    di coppia
    ritengo che non ci siano “ricette” per questo fenomeno, antico quanto l’uomo, credo però spetti solo e soltanto a ciascun partner mettere in atto delle varianti “fantasiose” al “menù” quotidiano

  8. è facile dire mangiare la stessa minestra, manca un parter amante…
    concordo ma spesso tuytte queste sono soluzioni semplici, rispetto magari forse al dialogo. certo se una persona tradisce c’è sempre un motivo specie nel rapporto di coppia.
    Le corna aumentano forse perchè non dialoghiamo, forse perchè non vogliamo andare oltre, capire se stessi fa paura e gli altri peggio ancora..
    ma non sopporto il tradimento, non sopporto farlo e ne subirlo e passeranno gli anni, muteranno le situazioni ma le mie idee non cambieranno.
    e se dovessi vivere in una situazione simile a quella di mariangela…
    bè prima di arrivare al punto cercherei di mettermi in discussione.
    si alla libertà in tutti i campi, si alla libertà con se stessi..
    a costo anche di compromettere i rapporti…

  9. Giulia hai una posizione ben precisa e decisa.
    Io ho paura delle persone che sono “certe” delle propie posizioni e di conseguenza possono commentare(?) quelle degli altri.
    Comunque la mia è una posizione di assoluto rispetto per la tua.

    Una considerazione.
    Si parla tanto di Amore.
    In una scena del film “Proposta indecente” in dialogo tra marito e moglie dopo che si è consumato il, chiamiamolo così, contratto, lui dice a lei: “se le persone superano certe situazioni non è perchè dimenticano ma perchè perdonano”.

    Basta un tradimento per ritenere che l’Amore non ci sia mai stato? O che ci si è presi per i fondelli?

    Anni fa anch’io dicevo che se il mio partener mi avesse tradito lo avrei cacciato dalla mia vita e non lo avrei mai perdonato.
    Ma quando si è totalmente innamorati, quando si ama davvero è possibile cancellare una persona come con una frase sbagliata alla lavagna?

    Io non lo so perchè non ho certezze e voi?

    Il tradimento, in ultimo, non è un argomento di conversazione è un evento che ha bisogno di essere vissuto per capire di cosa si sta parlando.
    De Andrè diceva “Una vecchia mai stata moglie senza mai figlie senza più voglie si prese la briga e non certo il gusto di dare a tutte il consiglio giusto”.
    Fate anche voi così?

  10. Inizialmente pensi ad un turbine. Qualcosa di travolgente che scuote e…nn solo, non solo i sensi. Che dura per sempre. Perché all’inizio si pensa sempre che sia per sempre. Sempre. E non lo pensi. Lo credi. E magari ci si impegna affinchè sia per sempre. si parte bene. Magari lei assomiglia alle principesse delle favole. Perché l’amore è una favola.

    ma pochi sanno che l’amoreè una Musa, non una semplice donna, la proiezioine verso il sublime…
    e dopo questo preambolo da”due dita nella bocca” passiamo a noi companeros il tradimento questo sconosciuto(nel senso che nessuno lo ha mai vissuto vero?) ma tutti ne parlano …nah. Io credo nelal causa-effetto e nn esiste un carnefice e una vittima. se qualcosa si rompe le resp sono di entrambi come si evince dai vari comemnti vi sono varie interpretazioni sull’argomento e tutte degne di una bella lettura e sicuramente lo specchio del modo di vivere un rapporto che ognuno fa suo quindi vi rpego dopo che leggerete il mio piccolo commento (è + grande la pre e post fazione) bruciate tutto anche il pc 🙂
    nn starò qui a spiegare perchè esiste il tradiemnto condivido molto di tutti i commenti ma nn credo nella diversificazione alimentare, a volte anche mangiare sempre la stessa minestra fa snetir felici basta condirla sempre con gli ingredienti giusti e nuovi, il tradimento può essere letto anche come una richiesta di comunciazione che non c’è o nn c’è mai stata e che forse nn ci sarà mai..e poi un amore non finisce mai con il tradiemnto ma prima..molto prima….

    “…e sarà la prima che incontri per strada
    che tucoprirai d’oro per un bacio mai dato
    per un amore nuovo…”
    (De Andrè, La canzone dell’amore perduto)

    maledetti de andrè, klimt, khalo, buckley, maledetti tutti andatevene a f…….

  11. Le corna crescono quando un rapporto di coppia è basato unicamente sul rapporto sessuale…….se alla base ci sono dei progetti seri fra una coppia ,alla fine ti viene naturale di cercare e cercarsi,con la donna o uomo con cui hai diviso tutto!!!

  12. uèh!
    continuate a confondere l’Amore con il possesso ed è di la che nascono gli intrugli strani che qualcuno chiama – minestre – da condire con cornetti o peperoncino: vi tradite da soli
    Gino Ancona

    ps. …ad un processo per Amore baciò le bocche dei giurati e ai loro sguardi imbarazzati disse è meglio che io vada… la cattiva strada
    …però c’è Amore un po’ per tutti e tutti quanti hanno un amore sulla cattiva strada.
    De Andrè era un mio compagno e lo conoscevo di persona

  13. Il concetto stesso di possesso esula dal tradimento nn si può tradire qualcosa che non si possiede no? su questo la penso come te caro gino, il problema è sempre quello..l’amore. perchè incubarsi solo con una persona e nn scoprire la meraviglia che potrebbero donarci tante? il trucco sta nel reinventarsi, il fascino è proprio quello: trovare il “nuovo” nella stessa persona giorno per giorno se si cerca il nuovo in altri allora è un amore malato o un “non amore” che ci si ostina a perseguire per le mere ragioni che hanno portato l’essere umano a creare il “sacro vincolo”….e per fortuna che la chiesa ha cambiato il rito da Io prendo te (possessivo e maschilista) a: io accolgo te, che è già un bel passo avanti per gli ipocriti benpensanti della maggior parte dei “viatidd”.il possesso come concetto di esclusività e proprietà va abolito nessuno deve arrogarsi il potere sull’altro/a.a volte , ritornando al punto precedente, si sta insieme a qualcuno per noia per paura di restare soli, perchè la società per mezzo delle pubblicità del mulino bianco ha imposto un modello da seguire(biscotti compresi)..ci si lascia andare o qualcuno “tradisce” che poi alla fine tradisce se stesso nn l’altro.come dice Gino nn si può incolpare nessuno nè il tradito nè il traditore (credetemi una dose di colpa è anche roba sua no?)perchè il corpo in quanto corpo anima sangue viscere musica capelli e carne anela all’infinito e alla felicità, il tradimento nn esiste..esiste solo la fine di un amore che nn si vuole riconoscere e ammettere a se stessi.Il corpo non è solo un involucro, o lo scafandro dell’anima, e, neppure, semplice “coacervo di chimismi”, ecco perchè per me nn esiste un tradimento fisico ah si scusate il tradiemnto nn esiste.si tradisce (sempre se esiste il termine e l’atto) quando siamo pronti a mutare quando ogni tentativo di conciliazione è fallito il tutto senza ricercarlo ma spontaneamente se è sentito perchè chi premedita ha solo fallito dall’inizio ed è portato a tradire sempre che poi è anche vero che ci sono tradimenti e tradimenti, a questo punto che differenza c’è tradire con gli sguiardi con il pensiero o andarci a letto?
    “Tradire per un preciso motivo significa già, quasi essere fedele” di Arthur Schnitler. e ancora:La prima volta che mi sono innamorato
    era una donna conosciuta in sogno
    e dopo è sempre stato cosiì
    in fondo è tutto nei vestiti alla moda
    e sulle labbra dell’avvenire
    in fondo è tutto lì.
    Fossati.
    a fanc…. pure lui ahahahahaahahaha

Lascia un commento