BITONTO ART FESTIVAL: L’OSMOSI TRA ARTE, EROS E VITA

Tra seduzione e provocazione si apre oggi l’atteso festival delle arti giovanili. Più di venti artisti protagonisti della grande mostra a Palazzo di Città.
65231999.jpg1676465182.jpg236093829.jpg
A chiudere il ricco cartellone della Bitonto Estate c’è il Bitonto Art Festival: il 12 e 13 settembre si inaugura il nuovo appuntamento con l’arte contemporanea e la musica locale. “La più bella manifestazione dell’estate bitontina”, così l’ha definita il primo cittadino, Raffaele Valla, complimentandosi, durante la conferenza stampa di presentazione ufficiale tenutasi lo scorso martedì, con l’organizzazione per l’iniziativa e con la giunta che ha sostenuto e finanziato il progetto.
Un evento organizzato dai giovani e per i giovani, che ha come obiettivo quello di permettere agli artisti emergenti di costruirsi delle possibilità, di ritagliarsi degli spazi per esprimere idee e voglia di fare, per mostrare talento e passione attraverso le parole dell’arte e della musica.
La kermesse è stata realizzata dall’Associazione Culturale Sole, di cui è presidente Fabio Fornelli,  e patrocinata dal Comune di Bitonto. Determinante, infatti, è stato il contributo dato dall’assessore alle Politiche Giovanili, al Turismo, ai Grandi Eventi, Ennio Vacca; dall’assessore alla Cultura, Antonio Giammarelli; dall’assessore alle Politiche Sociali, Damiano Somma. Il B.Art vanta altresì la partnership della webtv Bitontotv.it, del quotidiano Il Levante e del service Power Sound.
La prima giornata sarà interamente dedicata all’arte contemporanea. Oggi a partire dalle ore 18 una mostra occuperà gli spazi esterni e interni del Palazzo di Città: 21 artisti, 35 opere con le loro allusioni impertinenti, seduzioni e intuizioni originali dalla creatività in…Eros. Tema voluto, banale ma non scontato, sfida al pregiudizio, colpo basso alla curiosità maliziosa, consapevole provocazione al sapore di un tango audace e seducente. La scomodità dell’arte contemporanea, quella morta, mistificata, incomprensibile, amorale viene messa in piazza a giudizio degli scettici e dei curiosi. Il B.Art  Festival asseconda l’urgenza, catalizza il talento e celebra l’osmosi tra arte, eros e vita.

Per la pittura e la scultura partecipano Carlo Dicillo (Lecce), Francesca  Vurro (Toritto), Mariella Pisicchio  (Bari), Riccardi Davide (Bitonto), Giuseppe Auciello (Bari- S. Spirito), Lello Orofino (Modugno), Michele Mongielli (Bari), Albi Cleto (Bari), Arianna Carbonara (Bitonto), Ornella Ceci (Bari), la penultima partecipa anche per il fumetto e la fotografia, l’ultima anche in fotografia. Per il fumetto Anna Schiraldi (Bitonto), Vanessa Digennaro (Bari), Marco Agostinacchio (Bitonto), Gabriele Bonasia (Bitonto). Per la fotografia Ezio Marrone (Bitonto), Francesco Ricci (Bitonto), Viviana Minervini (Bitonto), Antonio Induddi (Bari), Stefano Libertini (Bari), Gaetano Giordano (Bitonto), Marco Marucci (Bari).

Leggi la scheda di ciascun artista: clicca qui!

BITONTO ART FESTIVAL: L’OSMOSI TRA ARTE, EROS E VITAultima modifica: 2008-09-12T07:25:00+00:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento