DOPO 20 ANNI C’E’ ANCORA BISOGNO DI NOI… PURTROPPO

Aspettando il grande evento di domani sera, che vedrà unire la vitalità del rock degli ZED alla missione della Casa Alloggio Raggio di Sole, impegnata nella lotta contro l’AIDS, la Lega Italiana per la Lotta all’AIDS di Puglia dirama un significativo comunicato stampa.
Uniti contro l’AIDS ve ne riproprone i contenuti e gli appuntamenti, perchè la giornata di domani sia quella giusta per
mantenere la promessa.

Mentre continuano a diminuire i casi di Aids, grazie ai sempre più brillanti successi nel campo della terapia, le nuove infezioni da Hiv sembrano registrare una ripresa in varie zone d’Italia.
57.531 i casi di Aids segnalati in Italia dall’inizio dell’epidemia fino ad oggi di questi 35.112 sono   deceduti. Nel periodo 1985-2005 sono state riportate, nelle 10 Regioni dove è attivo un Sistema di Sorveglianza (la Puglia non lo ha ancora…..), 37.220 nuove diagnosi di infezione da HIV (26.533 maschi e 10.970 femmine), mentre le persone sieropositive viventi in Italia sono circa 100.000-130.000. Contemporaneamente si osserva un aumento dell’età mediana al momento della diagnosi di infezione (aumentata da 25,7 anni nel 1985 a 36,4 anni nel 2005), nonché un cambiamento analogo delle categorie di trasmissione: la quota di tossicodipendenti è diminuita dal 74,5% nel 1985 al 9,5% nel 2005, mentre i casi attribuibili a trasmissione sessuale (eterosessuale e omosessuale) nello stesso periodo sono aumentati dal 7,9% al 69,0%.
La Puglia non si discosta dai dati Nazionali: nei primi sei mesi del 2006, sono stati diagnosticati 41 nuovi casi di AIDS.
Tutto ciò va a conforto di quanto la LILA denuncia da anni e cioè che la PREVENZIONE è stata totalmente dimenticata dagli Enti preposti.
A fronte dei 4,3 milioni di nuovi casi di Aids diagnosticati ogni anno nel mondo, non si può rimanere nell’illusione di nuovi farmaci “miracolosi” o nell’arrivo di un vaccino la cui realizzazione è ancora molto lontana. Come indica l’Unaids è il momento di “mantenere le promesse” , diventanto protagonisti del cambiamento culturale di approccio al problema, mettendo in primo piano la “responsabilità”: responsabilità dei politici, delle multinazionali, dei leader religiosi e di chiunque possa agire contro la pandemia e l’indifferenza che la circonda.
    
Gli appuntamenti della LILA a Bari
Sabato 1.12.07 – ore 9.30/21.30PUNTO INFORMATIVO
Ore 10.30 INCONTRO CON I GIORNALISTI (verrà distribuito materiale informativo)
Presenza di stand, volontari e operatori L.I.L.A. con distribuzione di materiale informativo e vendita di STELLE di NATALE REALIZZATE DAGLI ALLIEVI DEL CORSO PER FLOROVIVAISMO  DETENUTI  ALL’IPM ‘N. FORNELLI’ DI BARI, SUPPORTATI DAGLI OPERATORI DELLA COOPERATIVA ITACA di CONVERSANO.
Dove: Piazza San Ferdinando – Bari
 
Martedì 4 Dicembre/Lunedì 10 Dicembre
MOSTRA MANIFESTI x il VENTENNALE L.I.L.A.
Dove: Osservatorio Sud c/o Storie del vecchio sud – Via Buccari 120 – Bari
 
Martedì 11 Dicembre ore 9.30/18.00
MOSTRA MANIFESTI x il VENTENNALE L.I.L.A. – Dove: Atrio Politecnico di Bari
 
Per informazioni:
0805353877 – 3489024679
 

DOPO 20 ANNI C’E’ ANCORA BISOGNO DI NOI… PURTROPPOultima modifica: 2007-11-30T08:10:00+01:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento