LA SETTIMANA SANTA: NON SOLO FEDE E DEVOZIONE

41d3e2da46cb5fd60bbf3ad9c5e1b1e6.jpgInizia a prendere forma il progetto I luoghi della Passione: I riti della Settimana Santa in Puglia. L’iniziative, voluta dall’assessorato al Turismo della Regione Puglia, è da interpretarsi come uno dei fiori all’occhiello dell’offerta turistica del prossimo anno. Grande successo ha riscosso lo stand allestito ad AUREA – Borsa Internazionale del Turismo Religioso, svoltasi a San Giovanni Rotondo il 25 e 26 ottobre scorso, dove all’incirca una ventina di tour operator europei hanno dichiarato il loro forte interesse al pacchetto che il progetto prevede.
I luoghi della passione nasce infatti come uno strumento per valorizzare i riti della Settimana Santa in alcune cittadine pugliesi dove, più che in altre, il periodo della Quaresima viene vissuto in maniera molto intensa con riti, momenti devozionali e processioni, tramandate inalterate da centinaia di anni. In particolare le 5 città protagoniste sono Bitonto, Molfetta, Noicattaro, Ruvo di Puglia e Taranto. L’offerta turistica prevede proprio l’opportunità di visitare le 5 città e di assistere ai riti degli ultimi giorni della Quaresima. Questi momenti esercitano un’attrattiva eccezionale presso gli stranieri, e non solo. L’importanza del progetto è anche dimostrata dal fatto che uno dei soggetti sostenitori è il Touring Club Italiano, che lo ha inserito tra gli eventi di punta del 2008.
Sono previste numerose iniziative a sostegno, che saranno di volta in volta presentate e comunicate. A Bitonto, per esempio, subito dopo le festività natalizie sarà attivato un info point presso Porta Baresana, un vero e proprio punto di informazione turistica per tutta la città, centro di coordinamento per le iniziative in programma.
In questi giorni è pubblicato anche un’anteprima del sito internet www.settimanasantainpuglia.it  che, nella versione definitiva, conterrà informazioni, approfondimenti ed una nutrita galleria di foto, musiche e filmati dei riti della Settimana Santa. Una guida fondamentale, insomma, per tutti coloro che vorranno scendere in Puglia e vivere “da dentro” le nostre tradizioni più profonde.

Francesco P. Cambione
News pubblicata il 15 novembre 2007; ore 8.35

LA SETTIMANA SANTA: NON SOLO FEDE E DEVOZIONEultima modifica: 2007-11-15T08:35:00+00:00da bfreezones
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “LA SETTIMANA SANTA: NON SOLO FEDE E DEVOZIONE

  1. io penso che i riti della tradizione religiosa rappresentano un veicolo di conoscenza importante per la città.
    Chi li vive con devozione continuerà a farlo. I turisti assisteranno dall’esterno ai riti.
    Oltretutto il progetto credo si riferisca ai cinque comuni e se noi conosciamo la realtà bitontina e la critichiamo (come è il costume dei bitontini che di secondo nome fanno tutti Tafazzi) non conosciamo la realtà degli altri comuni che spesso andiamo, però, a decantare e ad ammirare.
    Il Turismo religioso è uno dei canali più in crescita e molti comuni anche pugliesi ne hanno beneficiato.
    Mi rendo conto che parlare di turismo a Bitonto è come parlare di Benedetto XVI a La Mecca ma ben vengano quei progetti che possano forse aiutare qualche giovane con idee interessanti (oramai le generazioni adulte le abbiamo perse irrimediabilmente da questo punto di vista) ad impegnarsi per fare VERA promozione turistica e finalmente spiegare a qualcuno (privato e pubblico) cosa significa la parola inglese INCOMING che tanti pronunciano e che solo rare menti conoscono nel significato e nelle potenzialità.

I commenti sono chiusi.